Mr Peanuts

Leggevo la biografia di Amedeo Obici ovvero Mr Peanuts, il creatore delle noccioline tostate. Partì ragazzino da Oderzo (TV) con la classica scatola di cartone e, arrivato in America, piano piano creò un impero economico.Oggi sarebbe possibile?Ho posto recentemente questa domanda ai frequentatori di Answers (senza gran successo per la verità…) e n’è uscita l’ennesima sconfortante risposta di sempre. “Magari è possibile ma non in Italia”…. anche discutendo a quattrocchi con le persone è ormai opinione diffusa che oggi non è più possibile raggiungere un successo nella vita, salvo operando illecitamente o grazie all’aiuto di “amici degli amici”. C’è da chiedersi cosa stia mancando in questi anni. Fiducia? Onesta? Spirito di sacrificio? Difficile dirlo forse una somma di tutte queste cose e altre ancora, ma quello che trovo veramente sconfortante è l’assenza del sogno, una qualche icona moderna che possa rappresentare un modello da imitare, un obiettivo da raggiungere.
Il fenomeno che più sembra assomigliare a questo è quello rappresentato dal calderone televisivo (reality & co.).Ma siamo veramente sicuri della validità di tali modelli? Per il momento mi limito a considerarli “diversi”, poi vedremo…si dice che il tempo è signore 😉
Per chi non conoscesse la storia del signor Obici ecco una breve scheda:
Amedeo Voltejo Obici nasce ad Oderzo (TV) nel 1878. Nel 1885 rimane orfano di padre dopo alcuni lavoretti saltuari raggiunge lo zio Vittorio Sartor già emigrato negli U.S.A. Si racconta che appena sbarcato in America sia stato avvicinato da un poliziotto che, vedendolo piangere, gli offrì delle noccioline americane (un destino?). Per anni lavora come fruttivendolo e cameriere riuscendo così a raccogliere i soldi necessari per far venire madre e fratelli in America. Nel 1895 inizia l’attività che lo renderà celebre: vendere noccioline tostate. Insieme ad un altro emigrante, Mario Peruzzi, amplia la propria attività fondando la Planters Nut and Chocolate Company. In seguito nasce “Mr Peanuts”, la mascotte simbolo del suo prodotto.
Quando muore nel 1947 lascia un’azienda con migliaia di dipendenti, numerosi negozi sparsi in tutto il Nordamerica ed una fondazione attivissima nel settore sanitario.

One thought on “Mr Peanuts

  • 12 Novembre 2008 in 23:57
    Permalink

    Da opitergino sono fiero e orgoglioso di questo incredibile personaggio.Spero anch’io di avere sucesso nella mia nuova attività, che mi auguro di avviare a breve, e in caso di fortuna di avere altrettanta umiltà, umanità e altruismo come quest’ uomo ha saputo dimostrare. ciao

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi