Il Grillo Parlante.

Il caso ha voluto che uno dei personaggi più discussi dell’ultimo periodo si trovasse ieri sera a “pochi” metri da casa mia. Quindi, perché non cogliere l’occasione ed andare a vedere il suo spettacolo? Non mi dilungherò sul caso “V Day”, ne parlai mesi fa quando il fenomeno stava nascendo e non ho intenzione di ritornarci…questo è un breve riassunto della serata: argomenti, impressioni, curiosità.
Lo spettacolo è iniziato poco dopo le 21.30. Sul grande schermo passano le immagini del tg2 e tg1. Un direttore (prima) ed un giornalista del corriere (dopo) commentano le ultime gesta di Grillo. I toni sono “drammatici”…si fanno accuse pesanti, timori da nuovo ventennio e anni di piombo…si accusa il comico di fomentare pericolosi rancori e rischi d’attacco alla costituzione. Al termine del filmato esce Grillo (applausi), comincia a muoversi in mezzo al pubblico spiegando le sue ragioni e lanciando dubbi sulle capacità (e volontà) di una certa stampa. Primo fuori programma: mentre cammina ad un certo punto si trova un ragazzo in piedi di fronte a lui…attimo di silenzio…si sente il ragazzo (la voce pur bassa viene presa dai microfoni) dire “devo andare in bagno!- Vai, vai ti aspettiamo! – E’ la risposta di Grillo, e ricomincia il suo monologo. Parla dei parlamentari indagati, della loro incompetenza. Parla dei tempi assurdi della giustizia: tre mesi fa è stato convocato in tribunale per una causa che lo vede “colpevole” di diffamazione….un incontro di pochi minuti solo per sentirsi dire dal giudice che si aggiornava il tutto al 2014! Mese (xx) ore 12.15! Non risparmia il cattivo uso dei soldi pubblici. Finanziamenti all’enel che ha comprato vecchie centrali nucleari nell’Europa dell’est. Finanziamenti a Moratti & C. per l’importazione di biomasse dall’estremo oriente, dove i costi di trasporto si mangiano tutto il guadagno. Si parla (positivamente) delle case “intelligenti” di Bolzano e del perché queste esperienze non vengano diffuse nel resto del paese. Si parla di comunicazione: in particolare dei blog. A partire dal suo e tutte le esperienze parallele. Del goffo tentativo di alcuni politici d’inserirsi in questo mondo. Goffo perché aprono il blog, pubblicano i post ma chiudono lo spazio ai commenti perchè temono il contraddittorio (un blog chiuso in se stesso non ha motivo d’esistere). Si accenna anche a qualche realtà locale: Le donne Bresciane rimborsate in denaro perché non ci sono risorse per aumentare la sicurezza!…questo punto mi ha lasciato perplesso e voglio vedervi più chiaro (domanda su YA). Si parla dei particolari tentativi da parte di alcuni comuni del veneto di debellare la prostituzione, ovvero multare per divieto di sosta i clienti. Alcune lucciole hanno risposto a questa mossa offrendo prestazioni gratis a chi esibiva la multa. Battuta di Grillo: da Genova sono già partiti dei pullman carichi di persone con multe vecchie anche di cinque anni! Botte anche per il ponte di Calatrava a Venezia…un’opera costosissima e inutile. Il ponte permette a chi arriva in treno d’andare a vedere chi arriva in auto e viceversa, non è come Rialto che ti porta a San Marco. Spazio anche alle tecnologie con il WiMAX e l’auspicio che possa venir gestito direttamente dai comuni e non dalla solita telecom (ovviamente non sono mancate le frecciate a Tronchetti Provera). Infine ha presentato i “ragazzi” che portano avanti il progetto Meetup. In sala c’era la delegazione di Venezia che ha parlato del proprio lavoro ed in particolare dei temi legati all’inquinamento (Porto Marghera Docet). Altra scenetta fuori programma: Grillo mostra un giochino virtuale dove ci si può iscrivere con un proprio avatar a “simboleggiare” la propria partecipazione al progetto. Chiede ad un ragazzo del pubblico ha un indirizzo mail (risposta affermativa…) e lo invita ad iscriversi….: Sul grande schermo appare la pagina web con il form d’iscrizione e iniziano a dettare i dati all’operatore al pc: Costruisci l’avatar…ok. nome…ok.cognome…ok . città ….ok . indirizzo mail…non ce l’ho!Sconforto da parte di Grillo che punta su un altro spettatore.
Tra momenti di risate e riflessione lo spettacolo scorre velocemente e si conclude verso mezzanotte. Cosa mi rimane di questo spettacolo? Beh… Grillo è sicuramente un animale da palcoscenico. I suoi argomenti sono “quasi“ incontestabili, se ci pensiamo bene parla di cose che spesso già sappiamo nel nostro intimo ma dette da lui assumono un tono d’ufficialità. Per noi gente normale è difficile comprendere perché i nostri governati non diano (o sembra non diamo) importanza a certi aspetti della giustizia, dell’economia, dell’ecologia, ecc….lui (tra le risate) mette in piazza questi pensieri. Il dubbio che rimane è sempre legato alla qualità delle informazioni che ci da. Lui attacca la disinformazione ma non possiamo avere la pretesa, o l’illusione, che solo quella sia la fonte della verità. Se non altro per non rischiare di trovarci di fronte a nuove delusioni.

7 thoughts on “Il Grillo Parlante.

  • 24 Settembre 2007 in 14:35
    Permalink

    Ho appena visto al tg che grillo ha problemi di voce. La cosa ha compormesso il suo spettacolo?

    Rispondi
  • 24 Settembre 2007 in 14:59
    Permalink

    Non abbiamo notato nessun problema di voce. Se il problema era gia’ presente lo ha ben celato.
    ps: complimenti! Ho appena pubblicato il post e mi trovo subito un commento…credo che il tuo sia il più veloce della storia (almeno la mia)

    Rispondi
  • 25 Settembre 2007 in 07:30
    Permalink

    Io l’ho visto qualche mese fa.
    Troppo forte!!!
    NOn capisco perchè i giornalisti lo attaccano in questo modo.Dice forse delle bugie?

    Rispondi
  • 27 Settembre 2007 in 07:31
    Permalink

    A me il grillo giustiziere non piace .
    Lo preferivo come comico Programmi come te la do io l’america restano dei bei momenti di televisione.

    Rispondi
  • 1 Ottobre 2007 in 12:58
    Permalink

    Per me è importante che tiri fuori la gente dal torpore! Poi.. certo.. non è il detentore delle verità assolute.. ma fa pensare! e questo… è già tanto!
    Quello che mi fa pensare.. è che lo attaccano troppo da tutti i fronti! …avrà detto qualcosa di TROPPO vero???!
    ciao

    Rispondi
  • 2 Dicembre 2008 in 13:59
    Permalink

    Grillo ha poi risposto alla tua mail sulle donne di Brescia?
    Scusa l’intrusione, l’altra volta avevo commentato come Anonymous
    Ciao

    Rispondi
  • 2 Dicembre 2008 in 20:33
    Permalink

    Grazie per aver riportato in primo piano questa domanda dopo un anno.
    Purtroppo la redazione di Grillo non mi ha risposto. Peccato era una buona occasione per fare chiarezza.
    Ciao e grazie ancora.

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.