Cappotti e Coltelli

Sono passati solo pochi giorni e la notizia è passata nel dimenticatoio. Avrete forse letto della singolare (diciamo) iniziativa della catena d’abbigliamento Britannica T. K. Maxx di proporre alcuni capi dotati di…coltello. Avete capito bene non parliamo di qualche bel taschino studiato per ospitare telefonini, occhiali, ecc… ma proprio di un bel coltellino attaccato al cappotto grazie ad una catenella. In quest’ultimo anno il Regno Unito ha fatto parlare di se per il dilagare della violenza tra gli adolescenti. Non c’è grossa città che sia rimasta immune da accoltellamenti tra minorenni, nella sola Londra al momento della pubblicazione di questo post vi sono stati ben 27 morti. Inizialmente si parlava di “bande” ma ormai il fenomeno si muove trasversalmente nella società coinvolgendo ragazzi d’ogni genere. Ogni bisticcio si può trasformare in tragedia se i protagonisti escono di casa armati di coltellini…e non certo con l’intenzione d’affettarsi una mela. Mi chiedo quale mente malata abbia pensato di buttarla sul business offrendo questo pacchetto cappotto-coltello a 59 sterline; il prezzo, il target è ovviamente mirato verso i giovanissimi, quindi decisamente premeditato. Ora, come dicevo, a distanza di pochi giorni dalla diffusione della notizia il polverone sembra passato, nel sito della T.K. Maxx non c’è più traccia dei capi incriminati e nessuno (nome e cognome) sembra sia finito sotto la gogna. Verrebbe quasi da pensare si sia trattato di uno scherzo o una trovata pubblicitaria. Potrebbe essere? E se così fosse sarebbe più o meno grave della reale commercializzazione del prodotto?

Il Sun ha dato molto spazio a questa vicenda tanto che i dirigenti della T.K. Maxx sono stati costretti ad uscire allo scoperto dicendo che “Tutti i capi incriminati verranno ritirati dai negozi e che non si fossero accorti che in quei cappotti era stato inserito un coltello come regalo promozionale ai propri clienti”.

Ok, Mi hanno convinto…ora vi lascio, devo passare a prendere Biancaneve. Il gatto con gli stivali e Cenerentola ci aspettano per andare a farci una pizza.

(l’immagine che apre questo post appartiene a TheSun. – copyright)

5 pensieri riguardo “Cappotti e Coltelli

  • 9 Ottobre 2008 in 00:25
    Permalink

    E che ci fai con biancaneve? Purselun!
    Furbi quelli della maxx. Intanto si sono fatti una bella pubblicità, con e senza coltelli 😈

    Rispondi
  • 9 Ottobre 2008 in 13:29
    Permalink

    Questa volta sarò seria.
    trovo indecente che in un paese che considero civile come l’Inghilterra qualcuno trovi modo di speculare sulla piaga della violenza minorile. Mi auguro di tutto cuore che i responsabili di questa cosa vengano puniti.
    Personalmente multerei pesantemente l’azienda ed userei quei soldi per contribuire a debellare il problema
    Ciao

    Rispondi
  • 9 Ottobre 2008 in 22:08
    Permalink

    Si, anche per me questa è una meschina e ignobile trovata pubblicitaria, visto l’enorme eco che c’è stato… ciò però non ridimensiona la gravità della cosa.
    E’ il messaggio che passa che fà veramente paura.
    Ciao

    Rispondi
  • 10 Ottobre 2008 in 10:01
    Permalink

    Mi trovo concorde con quelli che hanno scritto prima di me. Non c’è da aggiungere altro.
    Hahahaha!!! geronimo ti ha dato del maialino? 🙂

    Rispondi
  • 11 Ottobre 2008 in 15:06
    Permalink

    grazie per la segnalazione, questa chicca mi era sfuggita!

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi