Notice: Undefined index: id in /home2/blumanna/public_html/wp-content/plugins/jetpack/_inc/lib/class.media-summary.php on line 145

Notice: Trying to access array offset on value of type null in /home2/blumanna/public_html/wp-content/plugins/jetpack/_inc/lib/class.media-summary.php on line 145

Notice: Undefined index: id in /home2/blumanna/public_html/wp-content/plugins/jetpack/_inc/lib/class.media-summary.php on line 146

Notice: Trying to access array offset on value of type null in /home2/blumanna/public_html/wp-content/plugins/jetpack/_inc/lib/class.media-summary.php on line 146

Alberto il piccione

Come ci vedono gli animali non “convenzionalmente domestici?” Me lo sono chiesto qualche giorno fa quando, recatomi dalle veterinarie per fare la “revisione” al mio vecchio gatto conosciuto Alberto il piccione: per inciso al gatto è stata diagnosticata un’insufficienza renale…da oggi dieta ferrea e pastiglietta. 🙁 Mentre aspettavo il mio turno nella sala d’aspetto sentivo dei suoni sospetti; la radio era accesa ma non mi risulta che tra le hit del momento ci sia una canzone dove si senta grugare. Dopo qualche minuto la veterinaria di turno (Paola) mi fa entrare; mi guardo intorno aspettandomi di vedere una gabbietta da qualche parte….nulla…forse ho preso un abbaglio. Inizia la visita al gatto, parliamo, ci spostiamo da una saletta all’altra dell’ambulatorio, ormai ho smesso di pensare al suono udito in precedenza quando, all’improvviso, sento uno spostamento d’aria alle mie spalle ed un suono ovattato. Mi giro ed il piccione è lì, sospeso nell’aria come un elicottero e mi fissa negli occhi.  😯 Quasi mi scappa da ridere. Mentre lo guardo mi ricorda Leslie Nielsen nel film “Dracula morto e contento”. Lo ricordate?

“Ti presento Alberto” Mi dice la veterinaria. “E’ lui il padrone di casa, non gli sfugge nulla”. In effetti il pennuto ci segue dappertutto. Cambiamo stanza e lui si piazza su di un scaffale. Andiamo alla scrivania e lui si piazza sopra l’armadio…e mi fissa. Chissà cosa starà pensando di me. Si crede un essere un umano? Cosa ci sarà di diverso nel contenuto della sua testolina da quella dei suoi simili che, ad esempio, vagano (e banchettano) nelle piazze di tante città.

7 thoughts on “Alberto il piccione

  • 30 Gennaio 2009 in 19:06
    Permalink

    Mitico Mel Brooks! I suoi film mi fanno morire 🙂

    Rispondi
  • 30 Gennaio 2009 in 19:29
    Permalink

    Senti ma…sta paola non doveva essere un granchè se il tuo sguardo e i tuoi pensieri andavano al pennuto…o il pennuto è una metafora???

    Rispondi
  • 30 Gennaio 2009 in 21:28
    Permalink

    Ma possono lasciare un animale libero per l’ambulatorio? Comunque trovo il video del vampiro veramente spassoso 😆
    ps- auguri al tuo gattino

    Rispondi
  • 30 Gennaio 2009 in 23:20
    Permalink

    Strane ste veterinarie…con il piccione impiccione 😀

    Rispondi
  • 31 Gennaio 2009 in 10:59
    Permalink

    La prossima volta vai in ambulatorio con: patate, pomodori, prezzemolo, rosmarino ed aromi vari. Vedrai che non appena il piccione sentirà odore di padella ti starà ben lontano.

    Rispondi
  • 31 Gennaio 2009 in 19:32
    Permalink

    Beh, lui è al calduccio, e il becchime non gli manca di certo. Ciao.

    Rispondi
  • 1 Febbraio 2009 in 10:15
    Permalink

    Nota: le attenzioni della vet sono tutte rivolte al gatto. Che faccio? Lo considero un rivale scomodo e lo caccio di casa? 😉

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi