canvas pagine

Gotye

A quanto pare se non fai parte del circuito anglo-americano per avere l’attenzione di MTV devi fare qualcosa un tantino sopra la media per meritarti qualche passaggio televisivo rubacchiando un pizzico di spazio a qualche “cantante” di mediocre qualità ma sicuramente molto telegenico. E’ quello che deve aver pensato Gotye, artista Australiano (vero nome Wally de Backer) di origine Belga. Sono mesi che il suo album “Like Drawning Blood” gira per gli scaffali dei negozi di musica di mezzo mondo (non è proprio un illustre sconosciuto), le sue canzoni passano per le radio già da qualche tempo: Learnalilgivinanlovin’, pezzo in stile Marvin Gaye, penso lo abbiano sentito un po’ tutti. Peccato che il video in formato cartone-animato non abbia ottenuto lo stesso gradimento. Per ottenere l’attenzione di MTV il nostro eroe ha dovuto realizzare un video di “peso”, un video dove i grotteschi protagonisti marciano oscurando un mondo intero. Curioso come la scelta sia caduta su di un pezzo che forse non è tra i più belli dell’album…probabilmente è quello che meglio si adatta alle atmosfere ideate per il video. “Heart a Mess” è una canzone che unisce più generi nei pochi minuti che suona; questa è comunque un’osservazione che si può estendere a tutto il lavoro di Gotye.

Share

, , ,

5 commenti a Gotye

  1. gaz 14 marzo 2009 at 23:01 #

    Il video è interessante anche se un pò inquietante!

    Buona domenica, Caigo 🙂

  2. novalis 15 marzo 2009 at 01:03 #

    Nel marasma “musicaleggero” del pianeta radiofonico, mi aveva particolarmente colpito questo brano. Pur non conoscendo, ne ricordato il nome dell’autore, il parallelo con Marvin Gaye, è stato l’unico appiglio.
    Bene, mi hai risolto l’arcano. Diciamo che (musicalmente) è facile ascoltare di peggio, quindi la lode se la merita tutta.
    Grazie per la segnalazione e buona domenica

  3. geronimo 15 marzo 2009 at 14:23 #

    Mi piace il suo modo di esibirsi suonando la batteria
    http://www.youtube.com/watch?v=56DFLG-z9ng&feature=related
    Tra poco arriverà in Italia, forse è la volta buona che lo fanno conoscere a tutti.

  4. fatacarabina 17 marzo 2009 at 01:59 #

    Ciao Caigo sono passata a trovarti e ripasserò…

  5. Aleph 18 marzo 2009 at 18:52 #

    Caigo, mi stai diventando criptico…sfuggi alle mie catalogazioni blogghesche. Il mistero si infittisce…

Lascia un commento