canvas pagine

Belle di notte – prima parte

La zona dove abito è separata dalla parte “IN” della città da una strada ad alto traffico. Così se la sera voglio vedere un po’ di vita (ricordo che abito in una località balneare) devo percorre alcune centinaia di metri ed attraversare quella strada in corrispondenza di una rotatoria. Come dicevo si tratta di una strada ad alto traffico ma se decido d’uscire dopo le 21,30 deve mettere in preventivo un ulteriore aumento del suddetto traffico a causa dell’arrivo dei clienti di un gruppetto di ragazze dell’est europa pronte ad affittare parte di se. Ogni estate per me si presenta la stessa situazione: le prime sere ad ogni mio passaggio vengo “assalito” con ogni tipo di proposta che si può ben immaginare. Le sere successive, una volta identificato, vengo ignorato per una o due volte, poi subentra una forma di “sindrome del vicino” ed allora al mio passaggio un “ciao” è praticamente scontato, si passa a volte alla richiesta di una sigaretta (io non fumo…che palla al piede che sono! 😉 ) per poi finire al tipo di conversazioni più scontate tipo: -“Che dici. Pioverà?”- Il meteo è un argomento a cui tengono particolarmente.

Le figure veramente interessanti di questa storia sono i clienti. Io di fantasia ne ho da vendere ma in tutta onestà fatico a spiegarmi la loro presenza sulle strade. Vogliono togliersi uno “sfizio”? Allora la scelta è decisamente sbagliata. Per quello dovrebbero puntare “sull’alto livello” e non su prestazioni dove l’unica cosa che ancora manca è l’elimina code….(AVANTI IL NUMERO UNDICI!) 😆 oppure è pura semplice sfida al proibito? Molte amministrazioni stanno cercano di debellare la prostituzione dalle strade multando pesantemente i clienti ed è uno spettacolo vederli arrivare come delle schegge, caricare a bordo delle auto le ragazze ed allontanarsi velocemente roteando gli occhi come dei camaleonti alla ricerca dell’eventuale presenza della polizia municipale. Già un paio di volte quest’estate rientrando a casa ho incrociato una pattuglia intenta a redarre il verbale ai clienti e non mi sembrava che dai loro volti sprizzasse una gran soddisfazione! Le ragazze intanto se ne stavano tranquillamente in disparte aspettando che il tutto finisse, tanto anche se danno la multa pure a loro mica la pagano.

Chiudo rapidamente questo post perché tra poco devo uscire. Se incontro le signorine presso la rotatoria le saluto da parte vostra?  Su questo tema prossimamente scriverò una seconda parte dove troveranno spazio delle esperienze “vere”…un pizzico di humour, per quanto possibile, e l’amarezza della storia vista …“dall’altra parte”.

Share

, , ,