Il galletto innamorato

La piccola gallina che si vede a destra nell’immagine da qualche tempo non gode più di ottima salute. Diciamo che soffre di specie di narcolessia. Dorme tantissimo e lo fa praticamente in ogni luogo. La cosa che più mi ha colpito è il comportamento del suo compagno: il “Galletto”. Le sta praticamente sempre attaccato, in particolare quando s’addormenta. L’ho visto scuoterla, toccarla quasi a volerle dire “svegliati!” con un’attenzione e, mi permetto di dire, con una affettuosità che tanti mariti “umani” forse neppure conoscono.

Ho montato un breve filmato che vede come protagonista proprio il signor Galletto. Il primo spezzone è successivo, come realizzazione, alla foto di presentazione. Come si può vedere la gallina è ben sveglia, nonostante solo qualche istante prima sembrasse avere una zampa nella fossa.

6 pensieri riguardo “Il galletto innamorato

  • 30 Luglio 2009 in 09:36
    Permalink

    A te Piero Angela ti fa una pippa! (perdonami la licenza poetica) 😀
    Il galletto è commovente. Mostrandosi compagno amorevole e premuroso, va a sfatare un ingiusto luogo comune circa l’essere “galletti”, appunto… 🙂
    p.s. la sfida al the black australian è spassosa. è un pò come vedere un chihuahua (come diavolo si scrive? spero di averci azzeccato) che dichiara guerra a un rottweiler. la differenza “timbrica” è già eloquente! menomale che c’è la rete divisoria! 🙂

    Rispondi
  • 30 Luglio 2009 in 11:39
    Permalink

    La foto è tenerissima. Una vera coppia di sposini.
    Ps: vado in vacanza, ci sentiamo ciaooooo 🙂

    Rispondi
  • 30 Luglio 2009 in 18:36
    Permalink

    Caspita, è davvero uno splendido galletto!
    Mio papà per qualche anno ha allevato alcune galline americane (o nane, non so da te come si usa chiamarle). Poi sono arrivate le mie adorate oche a spadroneggiare nel pollaio, e non c’è stato più posto per nessun altro. 🙂

    Rispondi
  • 30 Luglio 2009 in 20:11
    Permalink

    Vorrei far notare dal minuto 2:45 l’arrivo sulla destra di un altro gallo litigioso.
    Il gallo nero è bello grosso ma deve sopportare dei gran rompiballe! 😆

    Rispondi
  • 30 Luglio 2009 in 20:48
    Permalink

    @ cristina – Speriamo che Piero Angela abbia il senso dell’umorismo!
    @ mexico – scappa scappa…ma ti riprendo.
    @ Ross – Le oche sono tremende, riusciamo a tenerle solo perchè abbiamo lo spazio sufficiente non farle “scontrare” con il resto della ciurma.
    @ Zago – Che occhio! Non avevo notato l’altro gallo.
    🙂

    Rispondi
  • 31 Luglio 2009 in 14:14
    Permalink

    Ha una voce stridula ma simpatica.

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.