Tuoni fulmini e piccole bugie

L’estate è arrivata ma come spesso capita lo si capisce solo consultando il calendario. Piogge abbondanti ed un brusco calo delle temperature hanno lasciato il segno in tutto il paese. Nella mia zona le perturbazioni sono state particolarmente violente ed hanno avuto il loro apice con l’arrivo di una tromba d’aria che ha colpito alcuni comuni tra Padova e Venezia mentre, spostandoci più ad est, le piogge hanno allagato vaste zone costringendo alla fuga i primi turisti accampati nei campeggi.
Nel mio quartiere la vittima più illustre di questa perturbazione è stata una centralina telefonica; ecco perché per qualche giorno sono stato così “silenzioso” in rete. Posso dire che mi è andata bene, il disagio di trovarsi senza linea telefonica e connessione internet è nulla se paragonato a chi ha subito danni a casa e/o automobili.
A tal proposito devo lamentare un altro caso (anche se meno grave di queste) di inutile creatività giornalistica. I quotidiano hanno dato giustamente molto spazio alla cronaca citando storie, testimonianze, entità dei danni, ecc…. ed hanno integrato gli articoli con alcune foto scattate dopo il passaggi della tromba d’aria. In particolare mi ha colpito una foto accompagnata da questa didascalia:” Un albero abbattuto in pieno centro… finito sopra un’auto”. Si vede chiaramente l’albero abbattuto lungo la strada e l’auto che “sembra” trovarsi sotto i suoi rami. “Sembra”, perché l’auto non appare affatto malconcia.
Il mistero viene svelato in un’altra foto dove, citando un “albero sradicato”, s’intravede la stessa auto di prima vista da un’altra posizione. Si scopre così che l’albero è caduto accanto all’auto parcheggiata senza toccarla e che l’effetto “schiacciamento” della prima foto è un’illusione creata dall’inquadratura. Ora mi chiedo: perché inserire una didascalia che NON dice la verità? Nell’articolo si parla di numerose auto danneggiate e la cosa è sicuramente credibile vista la violenza della perturbazione; la stessa foto “incriminata” mostra i danni della tromba d’aria in tutta la loro drammaticità e quella didascalia è del tutto inutile, anzi, trattandosi di una bugia è pure dannosa per la credibilità dell’articolo.

12 pensieri riguardo “Tuoni fulmini e piccole bugie

  • 23 Giugno 2010 in 21:28
    Permalink

    Eh no! La bombola te la portavi tu! 😛
    Per quanto riguarda il brutto tempo anche da me ci sono stati danni ma ormai è sempre così. Passiamo settimane o mesi senza pioggia ma quando arriva lo fa in modo distruttivo.
    Siamo un paese in continua emergenza ormai.

    Risposta
  • 24 Giugno 2010 in 09:29
    Permalink

    E ora che non c’è più la milly in giro com’è il tempo??? Mi arrischio questo w-e???? Vah che se dici bugie il Zaaia si incazza, lo sai che vuole il meteo federalista, cioè prov per prov…

    Risposta
  • 24 Giugno 2010 in 10:39
    Permalink

    Il solito vecchio problema dell’informazione.
    Se si raccontano bugie sulle piccole cose (vedi le foto citate) quali garanzie abbiamo per quel che riguarda le cose le storie piu’ intricate?

    Risposta
  • 25 Giugno 2010 in 09:28
    Permalink

    @ marta: Allora facciamo una bombola piccola piccola…
    @ aleph: SABATO tempo parzialmente soleggiato, con ampi spazi di sereno più persistenti verso sud e qualche addensamento nuvoloso più significativo sul litorale settentrionale, probabilità di qualche breve rovescio o temporale, in particolare sul settore nord. DOMENICA Leggera variabilità, con spazi di sereno anche ampi alternati a qualche temporaneo annuvolamento. Probabilità di precipitazioni scarsa, seppur non nulla. (fonti arpa).
    Il Zaia deve rassegnarsi come tutti e capire che al tempo non si comanda.
    Tanto per capirci: qualche giorno fa mentre a jesolo c’era il sole un piccolo diluvio ha colpito s. donà di piave a soli 15 minuti d’auto di distanza. Che facciano? Organizziamo le previsioni meteo di quartiere?
    @ leonardo: Garanzie? Siano ancora lontani da queste certezze.

    Risposta
  • 25 Giugno 2010 in 20:12
    Permalink

    Un tizio una volta mi ha detto che a Jesolo non piove mai. Se mettono pioggia, diceva, venite lo stesso perchè tanto qua non piove. In effetti con la storia del diluvio a san donà mi confermi quanto mi ha detto…

    Risposta
  • 25 Giugno 2010 in 21:04
    Permalink

    Piooooove piooooove la gatta non si muoooove! 😆

    Risposta
  • 26 Giugno 2010 in 15:07
    Permalink

    @ aleph: Beh…a Jesolo piove come in qualunque altro posto. E’ certamente vero che in questa zona si creano di micro-climi e trovare contemporaneamente sole e pioggia a pochi km di distanza non è poi così raro.
    @ mex: Ecco… la messicana ha fatto il pieno di tequila 😆

    Risposta
  • 26 Giugno 2010 in 17:33
    Permalink

    Forse chi fa del giornalismo solo “sensazionalismo”, peensa che caricando le notizie si faccia più audience… Triste consuetudine. Buon fine settimana, con il sole!

    Risposta
  • 26 Giugno 2010 in 21:13
    Permalink

    @ Diana: Tristissima consuetudine che fatica a sparire.
    Buon W-E anche a te 🙂

    Risposta
  • 27 Giugno 2010 in 21:26
    Permalink

    Oggi sono pochissimi gli autentici giornalisti e, naturalmente, sono i meno letti, quelli chi solo una certa élite culturale va a consultare… perchè l’editoria è diventataa un business come un altro.

    Risposta

Rispondi a Diana Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi