Ottobre

DETTI DI OTTOBRE

In ottobre, il mosto è nella botte. – Se piove per S. Gorgonio, (9 ottobre) tutto ottobre è un demonio. – A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco. – Per S. Reparata (8 ottobre), ogni oliva è inoliata. – Per S. Teresa (15 ottobre), semina a distesa. – O molle o asciutto, per S. Luca (18 ottobre) semina tutto. – Per S. Simone (30 ottobre) il galletto si fa cappone.

Da fare con luna crescente

FRUTTETO

Trapiantare/piantare nuovi impianti di piccoli frutti e fregola rifiorente. Seminare sottoterra o sottosabbia i noccioli delle drupacee per produrre nuovi esemplari.

ORTO

Seminare il ravanello. Riprodurre per divisione dei cespi le piante cromatiche e officinali perenni. Con l’inizio dell’autunno è consigliato riparare gli ortaggi con raccolta invernale con stuoie di bambù, paglia, tunnel di nylon.

GIARDINO

Seminare in cassetta: annuali da porre a dimora a fine inverno. Nuovi tappeti erbosi o ripristino di quelli già esistenti.
Trapiantare/piantare: alberi, biennali da fiore, bulbi a fioritura precoce e primaverile, roseti. Riprodurre per talea i sempreverdi e alcune specie a foglia caduca. Preparare le talee di forsizia e rosa. Si consigliano trattamenti contro muschi e lombrichi.

Da fare con luna calante

FRUTTETO

Lavorare il terreno effettuando la concimazione. Dove necessario distribuire la pacciamatura.

ORTO

Seminare: lattuga da taglio e da raccolta, spinacio, valerianella. Trapiantare all’aperto: cipolla, aglio. Concimare con letame le aiuole destinate a ospitare le prossime semine e trapianti. Imbianchire: cardo, indivia riccia e scarola, radicchio.

GIARDINO

Potare: alberi e arbusti che hanno terminato la fioritura. Prelevare, selezionare e riporre i bulbi (dalia, gladiolo, ecc.) asciutti e puliti. Preparare le buche per i nuovi ceppi di rosa.

21 pensieri riguardo “Ottobre

  • 1 Ottobre 2010 in 18:11
    Permalink

    Ho cancellato il brutto post che precedeva il presente.
    Le cose si stanno piano piano sistemando e sto riprendendo “possesso del mio tempo”.
    Grazie a tutti quelli che si sono interessanti/preoccupati della mia situazione.

    Risposta
  • 1 Ottobre 2010 in 18:22
    Permalink

    😥 Scusa Giorgio,ammetto con amarezza che non so niente di cosa ti è successo!Spero si sia trattato solo del pc!
    Comunque;un abbraccio con affetto sincero!Sì affetto,perchè ci si può affezionare anche a dei nomi!
    Ciao Gilda 🙂

    Risposta
  • 1 Ottobre 2010 in 19:09
    Permalink

    Ciao caigo. Mi hai fatto preoccupare.:roll: anche se soto sotto,pensavo che tu fossi scapppato con tutti nostri dati sensibili :mrgreen:

    Risposta
  • 1 Ottobre 2010 in 19:56
    Permalink

    Va bene così. Uomo della nebbia! 😀

    Risposta
  • 1 Ottobre 2010 in 20:22
    Permalink

    Grazie gente, domani avrò più tempo e passerò a “trovarvi”.
    ps: @ ReAnto: E per cosa me li rivendevo? Per una scatoletta di tonno? :mrgreen:

    Risposta
  • 1 Ottobre 2010 in 20:44
    Permalink

    Mi sono preoccupata, sono contenta che ti sei rifatto vivo! Auguri per tutto! 🙂

    Risposta
  • 1 Ottobre 2010 in 20:54
    Permalink

    Anch’io non ne sapevo niente, caro Caigo. Per il resto mi auguro che vada tutto bene. A presto, ciao!

    ps: ottobre è uno dei miei mesi preferiti.

    Risposta
  • 1 Ottobre 2010 in 22:14
    Permalink

    Scusa se non mi sono interessata/preoccupata della tua situazione, ma io in certi casi (non so quale sia il tuo) sbarro porte e finestre e me ne sto a ruminare per conto mio e quasi mi infastidiscono le domande e l’attenzione degli altri. Per colmo di misura penso che anche gli altri debbano comportarsi come me. Sbaglio, consapevole di sbagliare, scambiando l’attenzione che conforta con la curiosità che irrita.
    Beh, ora ci siamo detti tutto ❓ 😯 ah, dimenticavo, forse apprezzerò ottobre quando andrò in pensione 🙁

    Risposta
  • 1 Ottobre 2010 in 22:18
    Permalink

    Lo sapevo… è il primo del mese… ^__^ Buon fine settimana!

    Risposta
  • 2 Ottobre 2010 in 13:57
    Permalink

    Che posso dire: auguri di un sereno Ottobre.

    Risposta
  • 2 Ottobre 2010 in 17:15
    Permalink

    Anche a me piace tanto questo mese. Settembre è ancora troppo agitato e frenetico, mentre novembre di solito è già del tutto scivolato verso quella triste sensazione di immobilità tipica dell’inverno. Ottobre invece è moderato. Sa di cambiamento che matura lento, assimilabile. Un tempo che passa con lievità e porta esperienza e saggezza.
    Bentornato. 🙂

    Risposta
  • 2 Ottobre 2010 in 17:57
    Permalink

    Ed aggiungiamo qualche altro chilo di grazie e a tutti. 😉
    (…qualche dettaglio…)
    @ filo: Ripesandoci sono quasi pentito d’aver pubblicato il post che ho rimosso. Mi rendo conto d’aver creato un pizzico di subbuglio quando invece un mio silenzio più prolungato del solito avrebbe creato meno…danni.
    La mia intenzione era quella di scusarmi preventivamente per un silenzio inusuale da parte mia, tutto qui.
    @ ReAnto: Dalì è già in programma, ora basta organizzare la cosa…quasi quasi coinvolgo gli altro blogger della mia zona.
    La prossima settimana provo a tastare il terreno 🙂

    Risposta
  • 2 Ottobre 2010 in 21:19
    Permalink

    Manca la sezione PROVERBI relativa ad OTTOBRE: provvedo subito…

    Risposta
  • 2 Ottobre 2010 in 21:20
    Permalink

    Ottobre domanda funghi,
    castagne e ghiande.

    In ottobre,
    il mosto è nella botte.

    Ottobre:
    il vino è nelle doghe.

    Ottobre: vino e cantina
    dalla sera alla mattina.

    Ottobre è bello,
    ma tieni pronto l’ombrello.

    Ottobre è quasi matto,
    ma nessuno gli fa il ritratto.

    Ottobre piovoso,
    campo prosperoso.

    Tuoni d’ottobre,
    verrà un inverno caldo.

    Se piove per S. Gorgonio,
    tutto ottobre è un demonio.

    A S. Francesco (4 ottobre)
    arriva il tordo e il fresco.

    Per San Francesco,
    la nespola al cesto.

    Chi semina all’asciutto,
    raccoglie buon frutto.

    Per S. Reparata (8 ottobre),
    ogni oliva è inoliata.

    Per S. Teresa (15 ottobre),
    semina a distesa.

    O molle o asciutto,
    per S. Luca (18 ottobre)
    semina tutto.

    Per San Luca
    cava la rapa e metti la zucca.

    Per San Luca
    la merenda è perduta.

    Noce nuoce,
    nocella più di quella.

    Per S. Simone (30 ottobre)
    il galletto si fa cappone.

    Per San Simone
    la nespola si ripone.

    Risposta
  • 3 Ottobre 2010 in 14:09
    Permalink

    @ ReAnto: Preso nota. Vediamo cosa si può fare…
    @ Diana: Ottimo lavoro! Ti devo un caffè! 😉
    @ Adriano Maini: Povero? Nessun problema, lo “arricchiamo” con le patate.
    @ Skip: Sereno ottobre anche a te.

    Risposta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi