Novant’anni per nonna Gina

Nell’aprile del 2008 pubblicavo un post dedicato ad un piatto povero della nostra tradizione, era anche l’occasione per parlare della mia nonna allora ottantottenne. A due anni di distanza riprendo il filo del discorso perché (matematica non mente) nonna Gina questo sabato ha raggiunto quota 90 anni ed abbiamo deciso di farle una festa come si deve portandola fuori a pranzo in un bel ristorantino.
I giorni che hanno preceduto la festa sono stati un po’ tesi perché c’era la necessità di riuscire a mantener il segreto per farle la sorpresa ed allo stesso tempo c’era quella piccola apprensione legata ai suoi momenti di alti e bassi dovuti all’età.
Incombeva sempre il rischio che sabato non la cogliessimo in un buon momento di forma mettendo a rischio lo svolgimento della festa.
In questo siamo stati fortunati e la conferma del suo buon momento lo abbiamo avuto quando, giunti in ristorante, ha iniziato a sfornare alcune delle sue “sagaci” osservazioni, tipo: “Visto? Oggi è il giorno 14 e siamo 14 a tavola!”. (Incontestabile).
Non mi voglio dilungare oltre in questa storia fatta di chiacchiere tra una portata e l’altra e aneddoti più o meno simpatici legati al passato. Ne cito solo uno che mi vede protagonista (ma si…distruggiamo definitivamente la mia reputazione).
Si narra che un giorno di Natale di tanto tanto tanto tempo fa (avrò avuto tre anni) mia madre rincasando dal lavoro mi trovasse dormiente e russante sul divano.
Mio zio, allora quattordicenne, raccontò che al termine del pranzo di Natale mi ero impossessato delle bottiglie semivuote di spumante e le avevo “ripulite” al grido di “Che bon! Che bon!”. Prima che riuscissero a fermarmi avevo bevuto spumante sufficiente a rendermi zigzagante per il corridoio ed in seguito crollare sul divano.
Chissà..forse questa sbronza precoce spiega perché per anni sono stato praticamente astemio.
Due note conclusive.
La foto di presentazione mostra la prima apparizione pubblica del sottoscritto, accanto a me nonna Gina che non mi sta accarezzando ma reggendo in piedi.
Aggiungo poi una nota di merito ai ragazzi de “L’Altra Mirandolina” di Jesolo, un locale nato come pizzeria, dove si usa la pasta madre e prodotti base di ottima qualità, che di recente si è convertito anche alla cucina. I ragazzi arrivano da precedenti esperienze dove la buona cucina la faceva da padrona, quindi una scommessa vinta in partenza.
Qui sotto un collage d’immagini…rubacchiate dal pranzo dove spiccano tartare di tonno, gamberoni, un buon risotto….gnam!

20 thoughts on “Novant’anni per nonna Gina

  • 16 Aprile 2012 in 18:11
    Permalink

    Nonna in Maiuscolo, si capisce che ci tieni.
    Tanti auguri da parte mia! 🙂
    Ho appena letto che ti sei anche fatto male, ma cosa mi combini? 😛

    Rispondi
  • 16 Aprile 2012 in 19:53
    Permalink

    Oh bhe! Io sono molto più giovane e non ho la lucidità di contare le persone sedute a tavola. Come la mettiamo? Augurissisisisisimi! 😀 😉

    Rispondi
  • 16 Aprile 2012 in 20:21
    Permalink

    @ marta: La Nonna è speciale. 😀 Io invece combino guai…che ci vuoi fare! 🙄
    @ mex. Comunque la mettiamo l’importante è stare bene e goderci le persone che amiamo. 😀 (Ora scappo, ci si legge domani…)

    Rispondi
  • 16 Aprile 2012 in 21:03
    Permalink

    Ah, le nonne, le nonne!
    E di nonne, al contrario di quanto si dice per la mamma, solitamente, non ce n’è una sola.
    … è quello che dico sempre a mia moglie.

    Rispondi
  • 17 Aprile 2012 in 13:10
    Permalink

    Che bel risottino.
    Leggere il tuo post all’ora di pranzo non è stata una bella idea. 😛
    Auguri a nonna!

    Rispondi
  • 17 Aprile 2012 in 18:03
    Permalink

    Un bel traguardo, ci metterei la firma per arrivarci, sopratutto con lucidità che sembra conservare ancora tua nonna.

    Rispondi
  • 17 Aprile 2012 in 20:33
    Permalink

    @ il THeO: Tuo moglie ha “qualche piccolo conflitto d’interessi” con l’altra nonna? 😉
    Nel mio questo problema non si è mai posto. Niente concorrenza.
    @ leonardo: La cucina in qualche modo appare spesso in questo blog.
    Quindi leggerlo ad ora di pranzo o cena è sempre a vostro pericolo.
    @ Ross: Sprint forse no ma un diesel lento e costante fino alla meta questo si.
    @ Dexter: Metto la firma accanto alla tua…
    @ semplice: Ora che non sono più un “pupetto” mi rendo conto che è un piacevole “lusso” (passatemi il termine).

    Rispondi
  • 17 Aprile 2012 in 22:18
    Permalink

    Quanta vita deve esserci in 90 anni ! Auguri a nonna Gina! 😀 La nonna é due volte mamma ed è una fortuna potere crescere con lei.

    Rispondi
  • 18 Aprile 2012 in 17:53
    Permalink

    Speriamo di arrivarci pure noi a quell’età. Complimenti.

    Rispondi
  • 18 Aprile 2012 in 20:44
    Permalink

    @ Skip: Confermo, una grande fortuna!
    @ franco.ruggeri: Arrivarci in forze e lucidi.

    Rispondi
  • 18 Aprile 2012 in 21:39
    Permalink

    Auguri co on baso,alla tua Nonnina 🙂 Ah..le Nonne di una volta non ci sono più!Oggi sono “insidiose” come me :mrgreen:
    Ahhaaha…hai fatto come faceva mio figlio:scolava tutte le bottiglie,mangiava i dadi e poi si nascondeva sotto al tavolo :mrgreen
    Che bel putelo,assomigli a mio figlio quando aveva 9 mesi,se riesco la metto tra le foto del mio blog,così la vedi…bello cicciotto come te 🙂
    La manina è funzionante? 🙄
    Ciaoooooooooo smackketeeeeee 😉

    Rispondi
  • 19 Aprile 2012 in 22:31
    Permalink

    Ho visto che i commenti erano 13 così ho voluto essere il 14° convitato! 😈
    Auguri alla nonna di Caigo che ha raggiunto la bella età di 90 anni alla quale vorremmo tutti arrivare con mens sana in corpore sano, colesteroli,triglicerimi, altatensioni permettendo 😯

    Rispondi
  • 24 Aprile 2012 in 18:15
    Permalink

    Se la prossima estate torno a Jesolo mi porti in quel ristorante?
    Mi hai incuriosito.
    Auguri a nonna ovviamente. 😀

    Rispondi
  • 25 Aprile 2012 in 14:52
    Permalink

    Blu io questo post te l’ho letto da quando l’hai postato..Tu nella foto, ecco sapevo che eri tu e tua nonna è arzilla a dir poco, si vede che l’ami da morire, e che sorpresa che gli avete fatto bella:-) Il tuo completa operazione non sono abituata ed ogni tanto non lo vedo e non completo nulla ed il commento va a nada e cosi mi stuffo riscrivere..ma oggi ho minuto per ritornar da te e dirci che è un bel post riscriverti il commento, mandarti tanti bacini ed il polso spero meglio.Baci alla tua nonna :mrgreen: 😉 😈

    Rispondi
  • 27 Aprile 2012 in 11:47
    Permalink

    GIORGIOOOOOOOO 🙄 TUTTO BENE???
    APPENA PUOI : DAI NOTIZIE 😕

    Rispondi
  • 1 Maggio 2012 in 14:10
    Permalink

    GIORGIO, ORA SONO PREOCCUPATA!!!!
    SE QUALCUNO HA NOTIZIE DEL NOSTRO AMICO; PUO’ DARE UNA VOCE???
    GRAZIE.
    GILDA

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi