Notice: Undefined index: id in /home2/blumanna/public_html/wp-content/plugins/jetpack/_inc/lib/class.media-summary.php on line 118

Notice: Undefined index: id in /home2/blumanna/public_html/wp-content/plugins/jetpack/_inc/lib/class.media-summary.php on line 119

Nuovi vicini dalle piume bianche

Vi presento i miei nuovi vicini, una coppia di cigni con i loro quattro piccoli.
Questa presenza è decisamente una sorpresa, sono anni che i cigni frequentano abitualmente la mia zona ma in genere stazionavano, e nidificavano, lungo il fiume che scorre accanto allla mia città.
Questa coppia di cigni invece ha deciso di prendere casa nel canale che passa a pochi metri dalla mia casa. Chissà se la loro è stata una scelta condizionata dalla necessità di risparmiare…non parlo il “cignese” di conseguenza non ho potuto chiedere al signor cigno quanto paghino di IMU per il loro “nido d’amore”.
Piccola nota: le “macchie” che ogni tanto appaiono nel video sono le briciole di pane offerte dal sottoscritto alla famigliola. Come si conviene mi sono prodigato nel cercare di mettere a proprio agio i miei nuovi vicini. 🙂

16 pensieri riguardo “Nuovi vicini dalle piume bianche

  • 22 Giugno 2012 in 18:05
    Permalink

    Sicuramente il nido sul fiume paga un’imu superiore a quella sul canale.
    Saggi questi cigni. 😀

    Risposta
  • 22 Giugno 2012 in 19:45
    Permalink

    Musica di classe in sottofondo. Che pezzo è?

    Risposta
  • 23 Giugno 2012 in 15:06
    Permalink

    Nel paese dove lavoro, circondato da un reticolo di rogge, vivono sei coppie di cigni. Quest’anno non si sono riprodotte tutte, ma nel complesso hanno generato la bellezza di 21 morbidissime pallette di piume. Adorabili!

    Risposta
  • 23 Giugno 2012 in 15:47
    Permalink

    Bellissimi e pericolosi.
    Un mio cugino tanti annoi fa venne attaccato da un cigno. 😐

    Risposta
  • 23 Giugno 2012 in 17:53
    Permalink

    @ Sig Giovanni: Si sono adeguati ai tempi.
    @ leonardo: “Elohim Nora” di Peggy Stern. Se guardi bene questa informazione appare in sovrapposizione al video proprio all’inizio. 😉
    @ Ross: Stai lavorando come guardia venatoria per avere queste informazioni così precise? 🙂 Salutami le 21 pallette!
    @ mex: Sono animali territoriali, se poi era il periodo di nidificazione il gioco è fatto.
    Non dimentichiamo poi che sono piuttosto grossi e questo “ci” crea sicuramente qualche problema in più. Ho visto personalmente dei canoisti ingaggiare dei duelli con i cigni….avversari tosti!

    Risposta
  • 23 Giugno 2012 in 19:22
    Permalink

    Se insieme al pane avessero anche il companatico, si sentirebbero ancor più a loro agio.

    Risposta
  • 23 Giugno 2012 in 20:12
    Permalink

    Che belloooooo…dev’essere uno spettacolo…..speriamo che il canale non sia inquinato e che ci sia tanta “ciccia” (pesciolini) per loro.
    Sono certa che li fotograferai e ce li farai vedere 🙂

    Ciaooooo bellissimo venexian, nella prox puntata di Maddy, ci sarà un omaggio al
    Caigo :mrgreen:
    Ti auguro un felicissimo week end e se riesci ad andare a fare un tuffo in mare,
    fanne uno anche per me che stò soffocando dalla calura 😥
    Basiiiiiiiiiiiii ciaoooooooo :mrgreen:

    Risposta
  • 23 Giugno 2012 in 20:22
    Permalink

    @ il THeO: Vedremo di rimediare. 😀
    @ gilda: Anche qui ci stiamo abbrustolendo, un temporale passeggero non ha cambiato la situazione.
    Attendo curioso di vedere cosa ci combina la nostra Maddy. :mrgreen:

    Risposta
  • 23 Giugno 2012 in 20:34
    Permalink

    Ah, Giorgio, devo confessarti un’altra cosa: non sapevo cosa fosse il “caigo” 🙄
    giurooooooo….dalle mie parti si chiama: “burana” :mrgreen:
    Però: ti renderò merito per el sgroppin e el caigo :mrgreen:
    Alla prox puntata :mrgreen:
    Ciao belloooooooooo 😉

    Risposta
  • 23 Giugno 2012 in 21:35
    Permalink

    Non l’avevo visto. Che figura! 😳
    Vado a nascondermi. 8)

    Risposta
  • 25 Giugno 2012 in 21:30
    Permalink

    Non potevano capitare meglio con i vicini di casa. C’è gente che se li vede li acchiappa e li fa arrosto!

    Risposta
  • 26 Giugno 2012 in 21:45
    Permalink

    @ gilda: Adesso vengo a curiosare.
    @ leonardo: Tranquillo… 🙂
    @ Diana: Magari le briciole di pane servono per l’impanatura. 8)

    Risposta
  • 30 Giugno 2012 in 22:56
    Permalink

    Ma che belli! Anni fa ne avevamo due nella fontana in piazza qui ad Avellino, che affettuosamente erano chiamati dalla popolazione ‘paparelle’. Sarà per questo che se ne andarono, ad un certo punto! 😀

    Risposta
  • 2 Luglio 2012 in 21:28
    Permalink

    @ Virginia Danna: Per un cigno sentirsi chiamare paperella deve essere…frustrante.
    Avete rischiato la denuncia per “lesa maestà! :mrgreen:
    @ Jenisha: Cuore d’oro e pane secco. accoppiata vincente! 😀

    Risposta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi