Caccia al sosia

Giorno di ordinaria burocrazia.  Sto seduto in attesa del mio turno allo sportello quando noto una ragazza che mi fissa.
Le rivolgo un sorriso di cortesia e poi torno a riordinare le carte all’interno della mia cartellina, così, tanto per ammazzare un po’ il tempo che non passa mai in queste occasioni.
D’un tratto avverto una presenza di fronte a me, alzo gli occhi e vedo la ragazzi che mi dice: -”Mi scusi. Ho assolutamente bisogno di togliermi il dubbio, ma lei… è il papà di Luisa vero?”- “No”- Rispondo io. -”Non ho una Figlia di nome Luisa.”- Lei rimane un attimo in silenzio con la bocca aperta e poi mi fa: -”Oh… Ma lo sa che lei è proprio uguale, uguale, uguale, uguale al papà di Luisa?”- .
Tutti abbiano dei sosia sparsi per il mondo, qualcuno afferma che dovrebbero essere almeno sette ma dubito ci sia qualcosa di scientifico in questa affermazione, probabilmente c’è solo il fascino “para-esoterico” del numero sette e niente di più.
La cosa certa è che uno dei miei sosia si trova molto vicino, troppo vicino al sottoscritto. L’highlander che ho dentro si sta agitando…ne resterà soltanto uno. 😉

18 thoughts on “Caccia al sosia

  • 3 Luglio 2012 in 19:51
    Permalink

    Sette sosia? Io sapevo delle sette vergini che mi aspettano in paradiso! :mrgreen:
    Ricordo male o ne avevi parlato in un tuo vecchio articolo?

    Rispondi
  • 3 Luglio 2012 in 21:40
    Permalink

    Sicuro che questa Luisa non sia veramente tua figlia?
    Sai, la madre è sempre certa, il padre….. 😛
    (scherzo)

    Rispondi
  • 3 Luglio 2012 in 21:47
    Permalink

    Avrei chiesto immediatly l’indirzzo: è troppo bello incontrare un sosia!

    Rispondi
  • 3 Luglio 2012 in 21:55
    Permalink

    No, non mi piace quando mi dicono che assomiglio proprio a quella tizia, voglio mantenere l’illusione di essere unica! 👿

    Rispondi
  • 3 Luglio 2012 in 22:20
    Permalink

    L’importate è che i sosia siano tutte brave persone.
    Sarebbe spiacevole essere confusi con qualche poco di buono e subirne le conseguenze.

    Rispondi
  • 3 Luglio 2012 in 23:02
    Permalink

    Anche io molti anni fa venivo sempre scambiata per una certa Maria….quando poi sono riuscita a vederla non mi somigliava per niente! almeno io non riuscivo a vedere niente in comune. Comunque ancora oggi qualche volta vengo scambiata per qualcun altra, forse quando sarò arrivata a 7 potrò tirare un sospiro di sollievo. Fine dei sosia.

    Rispondi
  • 4 Luglio 2012 in 12:16
    Permalink

    Pensa se invece avessi avuto proprio una figlia di nome Luisa e ti avesse chiesto:
    « Scusi, ma lei è il papà di Luisa per caso? 😀

    Rispondi
  • 4 Luglio 2012 in 12:55
    Permalink

    … E CREDO BENE!! L’UNICO HIGHLANDER: E’ IL NOSTRO-UNICO-SOLO ED INCOMPARABILE GIORGIOOOOOO :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

    Rispondi
  • 4 Luglio 2012 in 20:00
    Permalink

    Non mi è mai capitato di essere scambiato per qualcun altro.
    Non so come mi sentirei. Confuso? Imbarazzato? Incuriosito?

    Rispondi
  • 4 Luglio 2012 in 22:03
    Permalink

    @ zago: Ne avevo parlato indirettamente, o meglio, era la battuta di uno dei personaggi del ventriloquo Jeff Dunham nel video collegato al mio post del 19/02/2010.
    In questo momento il video di youtube che avevo linkato non è più raggiungibile (copyright), se vuoi rinfrescarti la memoria dovrai fare una piccola ricerca.
    @ dexter.: Mai dire mai… 😛
    @ Diana: E poi saremmo rimati a fissarci per ore cercando tutti i punti di somiglianza! 🙂
    @ filo: E poi diciamolo, quelli che ci somigliano sempre un pelino più brutti. 😛
    @ Sig Giovanni: Questo è il minimo. La storia è piena di gente che ha passato dei guai a causa di una somiglianza sfortunata.
    @ semplice: Non ti somigliava per niente? Sicura? Lo dico perché dalle tue parti ci sono illustri personaggi che su questo ci hanno fatto pure dei film di successo . 😉
    @ il THeO: L’equivoco in questo caso poteva andare avanti per ore o anche giorni!
    “ma tu…ma la tua amica…ma quelo giorno….”
    Un incubo!!!
    @ gilda: Bene! Brava! Bis! Pussa via a tutti i cloni mal riusciti! :mrgreen:
    @ franco ruggeri: Resti solo un po’ spiazzato all’inizio perché temi di essere tu a non riconoscere/ricordare la persona che hai davanti…tutto qui.

    Rispondi
  • 4 Luglio 2012 in 22:36
    Permalink

    Ricordo solo in parte il video. Proverò a cercarlo. 😀

    Rispondi
  • 6 Luglio 2012 in 12:38
    Permalink

    @ Ma no, Blu… per troncare la discussione bastava che le avessi risposto:
    « Si, è mia figlia, ma non per caso!»

    Rispondi
  • 6 Luglio 2012 in 18:26
    Permalink

    Associo brutti ricordi ai sosia.
    Quando andavo all’asilo c’era un altro bambino chi si divertiva a fare scherzi pesanti a tutti.
    Mi somigliava molto e per questo mi sono beccato un sacco di sberloni al posto suo.
    Cresciuto mi ero ripromesso di prendermi una rivinciate ma non l’ho più visto.

    Rispondi
  • 7 Luglio 2012 in 21:21
    Permalink

    Uhmm sosia e omonimi sono fastidiosi quando causano confusione di identità . Della serie : “io sono io ” unica e non rara 😉

    Rispondi
  • 8 Luglio 2012 in 21:30
    Permalink

    @ il THeO: Troncare? Rischiavo tutta la serie di “me la saluti, come sta, ha fatto questo o quello?…..
    @ paolo: Crescendo si cambia, anche fisicamente. Potresti averlo rincontrato più volte e non averlo riconosciuto. Chissà!
    @ Skip: Non dirlo a me che di omonimi ne ho decisamente troppi! 🙄

    Rispondi
  • 8 Luglio 2012 in 21:56
    Permalink

    Tu sarai sempre il nostro numero “uno”..Notte Blu. :mrgreen: Ma non hai curiosato a sapere chi sia questo papa’ di Luisa?

    Rispondi
  • 8 Luglio 2012 in 22:03
    Permalink

    @ Jenisha:Un po’ di curiosità c’è ma anche volendo non saprei come fare. Ho visto la ragazza solo in quell’occasione e non saprei come rintracciarla.
    Notte. :mrgreen:

    Rispondi

Rispondi a dexter Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi