X Factor? Forse si, forse no.

x factorSe i “reality” tradizionali ormai segnano il passo i “talent” invece godono ancora di una discreta salute visto che mamma Rai ha deciso di propinarcene uno tutto nuovo.
Nuovo per modo di dire, gira e rigira la frittata è sempre quella, immagino poi che gli aspiranti talenti ormai siano sempre gli stessi, dei veri professionisti del provino pronti a scaraventarsi dentro ogni porta che si apra davanti a loro.
Non voglio comunque parlare del nuovo show di Raffaella Carrà e soci ma del talent più accreditato degli ultimi anni: X Factor.
Anche ad un annoiato telespettatore come il sottoscritto non è sfuggita quella neppure tanto velata polemica che sta anticipando la preparazione della nuova edizione. Arisa ha annunciato che non sarà più tra i giudici del programma (immaginabile dopo gli scontri con Simona Ventura) e pure Morgan, pure lui scomodo, ed Elio dalla vista acuta e impegni più stimolanti, non sembrano destinati a rimanere a bordo della corazzata di casa Magnolia.
Domanda. E Allora? Che si fa? Immagino che i dirigenti di Magnolia abbiano già dei nomi caldi pronti a subentrare al posto dei fuggitivi/cacciati (ognuno la racconta alla sua maniera) e probabilmente le fondamenta del talent non subiranno grossi danni anche se, parere personale, piacciano o no Morgan ed Elio qualcosa in più lo sanno dare nel loro mestiere.
In passato si sono alternate figure come Maionchi, Mori, Ruggeri, Tatangelo ed X Factor è comunque sopravvissuto al loro passaggio, ma se questa volta le cose andassero in modo diverso? Nulla è eterno e tutti gli show, anche quelli di maggior successo, nel tempo hanno visto sbiadire il loro gradimento.
Mi chiedo. È meglio chiudere un programma dopo alcune edizioni di successo lasciando “un buon sapore in bocca” ai telespettatori o insistere nello sfruttarne la popolarità fino all’osso?
Posso anche capire la scelta di portare avanti la seconda possibilità ma quanti sono gli artisti di successo (?) disposti a rischiare la loro faccia con un progetto al declino? E se le possibili/probabili contemporanee defezioni di Arisa, Morgan ed Elio non fossero una semplice coincidenza ma il segnale che il giocattolo X Factor si sta rompendo?
Non me ne vogliano tutti gli aspiranti protagonisti della prossima edizione. 😉

Puoi leggere anche:

11 pensieri riguardo “X Factor? Forse si, forse no.

  • 5 Marzo 2013 in 18:12
    Permalink

    io lo guardavo su cielo solo perché c’era elio, se va via non avrò ragioni per continuare a seguire il programma.

    Rispondi
  • 5 Marzo 2013 in 21:32
    Permalink

    Ricordo la lite tra la Ventura e Arisa. Un brutto momento di televisione, offensivo per noi telespettatori. 🙁

    Rispondi
  • 6 Marzo 2013 in 19:42
    Permalink

    Ma saranno poi vere queste litigate? Non viene da pensare che siano costruite per creare interesse?

    Rispondi
  • 6 Marzo 2013 in 20:51
    Permalink

    @ dexter: Tu si che sei senza mezze misure!
    @ mex: Chi fa televisione a volte dimentica che “entra in casa nostra”. Un minimo d’educazione sarebbe gradita.
    @ Baol: Dopo l’osso cosa rimane, solo l’aria? Tolta quella ci sfiancano per soffocamento.
    @ leonardo: La televisione è spesso finzione, anche di pessimo gusto.
    Nel caso di Arisa non so…lei comunque (sembra) se ne vada sul serio dopo le scornate.

    Rispondi
  • 8 Marzo 2013 in 12:46
    Permalink

    Scrivi di un argomento che non conosco. Se continuo a far confusione tra iTunes e i Ricchi e Poveri, puoi immaginare se posso entrare in un argomento in cui c’è anche un XFactor.
    Ciò detto, sono d’accordo che uno spettacolo, se ripetuto continuamente, alla fine proprio non se ne può più e gli stessi protagonisti hanno solo da perdere.
    E’ il caso di PierFerdy che all’indomani degli scrutini aveva una faccia che non ti dico: probabilmente le aveva presa dal suocero Caltagirone.
    Se qualche tuo ospite è un suo fans, non me ne voglia, ma sul web era apparso un avviso che recitava così:
    “Attenzione! Si è perso un bambino di nome Pierferdinando ! Non twitta da giorni! Chi lo trova, lo riporti al padre Monti. grazie”. 🙂

    Rispondi
  • 8 Marzo 2013 in 19:48
    Permalink

    Ho visto la prima puntata di The Voice.
    Mi sono addormentato sul divano. Si capisce quanto mi piaccia il genere? 😀

    Rispondi
  • 9 Marzo 2013 in 11:40
    Permalink

    E’ un genere di spettacolo che non mi attira molto, è la versione modernizzata di “La corrida”, credo. Ma è anche vero che tutti hanno bisogno del loro piccolo riscatto quotidiano… Buon fine settimana.

    Rispondi
  • 10 Marzo 2013 in 21:03
    Permalink

    @ il THeO: Accolgo il tuo appello per ritrovare il piccolo PierFerdy 😛
    @ Sig Giovanni: Sono convinto che la signora Carrà se ne farà una ragione del abbiocco…
    @ Diana: C’è anche un’altra differenza. Alla corrida partecipavano per gioco, nei talent si prendono molto (qualcuno troppo) sul serio.

    Rispondi
  • 10 Marzo 2013 in 22:13
    Permalink

    Non seguo più da molto tempo programmi televisivi. Sono passata per salutarti.

    Rispondi

Rispondi a Filo Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi