La passera Gratis

Nel mese di marzo ho pubblicato una serie di immagini tratte da vecchie pubblicità Americane dove le protagoniste (avete presente…le donne?) non venivano mostrate in modo, diciamo, educato. Si trattava di pubblicità che andavano dagli anni trenta agli anni cinquanta, ora le cose dovrebbe (potrebbero) essere cambiate, giusto?
Non so come stiano oggi le cose in America, posso invece mostrarvi come stanno in Italia grazie a questi deliziosi manifesti segnalati dal Sig Giovanni (grazie Gio’! 😉 ) che, uniti tra loro in un ipotetico collage, potremmo chiamare “La Passera Gratis”.
M’inchino (proteggendo le chiappe) alla fantasia dei pubblicitari.

passeragratis

14 pensieri riguardo “La passera Gratis

  • 5 Aprile 2013 in 17:58
    Permalink

    Certo che ve la diamo gratis. Ma solo se siete di nostro gradimento, mica a pioggia! Tiè! 😛

    Risposta
  • 5 Aprile 2013 in 18:44
    Permalink

    Vedo che hai apprezzato ed utilizzato il mio regalo. 😀

    Risposta
  • 5 Aprile 2013 in 19:09
    Permalink

    Woooow….. se con la luce pulsata, la passera è sempre liscia ed è gratis, a casa sua, a casa tua e con la luce ad intermittenza come sarà??? Te la dò-non te la dò-te la dò- non te la dò???
    Hi..hi…hiiiiiiiiiiiiihihhhhiii….;-)
    Ciaooooooo bel tosoooooooo smackkkkkkkkkkkk

    Risposta
  • 5 Aprile 2013 in 19:40
    Permalink

    Ma il secondo manifesto cosa pubblicizza?
    La riapertura delle case chiuse?
    Casamia + ve la diamo gratis sa di inaugurazione 😀

    Risposta
  • 5 Aprile 2013 in 20:30
    Permalink

    Gratis? Non è mai gratis!!! :mrgreen:
    > Ore al telefono per organizzare l’incontro. Pago io.
    > Aspetto che scenda in strada. Arrivata tardi. C’è il parcheggio da pagare. Pago io.
    > Andiamo al mare. Benzina, autostrada, caffè. Pago io.
    > Gelato, panino, ombrellone. Pago io.
    > Rientro in città. Cena. Pago io!
    Alla fine della giornata, e con tutto quello che ho speso, me la da? No!
    Un bacino e buonanotte. 😛

    Risposta
  • 5 Aprile 2013 in 20:47
    Permalink

    Per Zago:
    > Ma poveretta, la stordisci al telefono.
    > Scende in ritardo perchè si fa bella per te.
    > In autostrada appena un caffè.
    > Al mare, tutto il giorno con un panino ed un gelato..
    > Al rientro sfinita, finalmente cena e si ingozza….
    è già tanto che abbia la forza di darti un bacino 🙂
    Ciaoooooooooo 😉

    Risposta
  • 6 Aprile 2013 in 15:52
    Permalink

    Ma perchè non reclamizzano mai la depilazione, sempre più frequente, sulle spalle e sulla schiena di uomini villosi? 😀

    Ve la diamo gratis…casa mia? GIAMMAI!

    Risposta
  • 6 Aprile 2013 in 17:16
    Permalink

    @ Sig Giovanni: Come annunciato!
    @ semplice: Siamo nel 2013. Strano vero?
    @ gilda: Te la dò-non te la dò-te la dò- non te la dò…. Chiamate un elettricista che sistemi quella dannata luceeee!!!!! 😀
    @ oregon: In effetti potremmo leggerla anche in questo modo.
    @ zago: Gilda mi ha tolto le parole di bocca. Non eri tu che dicevi «porta pazienza, sono un rompiballe di natura»! Quindi… ne subisci le conseguenze. 😉
    @ skip: Forse perché la schiena di noi maschietti non è così interessante 🙂

    Risposta
  • 6 Aprile 2013 in 19:21
    Permalink

    Pensa a quelle pubblicità con foto in stile Playboy che troviamo lungo le strade!
    Le guardi, ti distrai e BUM! Tamponi l’auto che hai davanti.
    Secondo me è la lobby dei carrozzieri a gestire queste pubblicità. 😀

    Risposta
  • 7 Aprile 2013 in 21:03
    Permalink

    Sembra un contratto con le assicurazioni.
    In grande “VE LA DIAMO GRATIS” e in piccolo piccolo come le clausole “la camera matrimoniale completa”.
    Astuti! 🙂

    Risposta
  • Pingback: Rivoli quando le donne la danno gratis... - TG Valle Susa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi