Attenzione! Salvate la Vecchia!

Siamo fermi ad un semaforo e nell’attesa che arrivi il verde ci guardiamo attorno.
C’è una donna anziana ferma in mezzo al parcheggio di un ristorante, ha lo sguardo perso nel vuoto e non si accorge che un’auto in retromarcia la sta per investire. Suoniamo il clacson, ci sbracciamo, gridiamo. Nulla!
Ad un certo punto spunta un uomo che la prende per le spalle e la sposta di un metro.
Si scuote, come a riprendere coscienza di se, quindi alza una mano verso di noi in segno di ringraziamento.
Intanto l’auto ha completato la sua manovra e si è allontanata. L’automobilista non si è accorto di nulla.

14 pensieri riguardo “Attenzione! Salvate la Vecchia!

  • 6 Giugno 2013 in 19:21
    Permalink

    Un genio il tipo dell’auto, magari stava pure al telefono mentre faceva manovra. 👿

    Risposta
  • 6 Giugno 2013 in 20:18
    Permalink

    Chissà quanta paura per questa signora!
    Può capitare a tutti di perdersi con i propri pensieri nei posti più improbabili, succede anche a me che sono giovane. 🙂

    Risposta
  • 6 Giugno 2013 in 21:19
    Permalink

    Da:
    ammazza la vecchia col flit!
    A:
    ammazza la vecchia col suv!

    Risposta
  • 6 Giugno 2013 in 21:30
    Permalink

    È andata bene! Poteva capitare che se la trascinasse sotto la macchina fino a casa 🙁
    Ciao Caigo 🙂

    Risposta
  • 7 Giugno 2013 in 14:11
    Permalink

    Il conducente dell’auto aveva mangiato pesante in quel ristorante.
    Appena uscito stava già in pieno abbiocco! 🙁 E’ andata veramente bene.

    Risposta
  • 7 Giugno 2013 in 21:26
    Permalink

    @ dexter: Non si vedeva chiaramente, l’unica cosa sicura è che poi è partito a razzo.
    @ campanellino: Bene, prometto che al bisogno ti suonerò il clacson! 🙂
    @ zago: Grazie della perla di saggezza! 😛
    @ filo: Come è già successo pochi giorni fa…. 🙁
    ps: Hei! attendiamo notizie per le tue attività post-posterous!
    @ Sig Giovanni: In quel ristorante non si mangia affatto male…il tipo aveva altri problemi.

    Risposta
  • 7 Giugno 2013 in 22:24
    Permalink

    Un giorno mentre stavo rincasando sento la voce di un amico che mi chiama. Mi fermo, mi giro e chiacchiero per un po’ senza accorgermi che alle mie spalle si sta fermando un bus.
    Saluto l’amico e faccio per riprendere la mia strada.
    Solo finito con la faccia contro la fiancata del bus! Che figura! 🙄

    Risposta
  • 7 Giugno 2013 in 23:01
    Permalink

    La signora accenda una candela a chi vuole, le è andata bene! erto che quell’automobilista era un pò distratto…

    Risposta
  • 9 Giugno 2013 in 15:05
    Permalink

    La signora ha attenuanti, l’automobilista no… Meno male che ve ne siete accorti!

    Risposta
  • 9 Giugno 2013 in 20:28
    Permalink

    C’è gente che, in suv, ammazza un passante e lo trascina per kmetri… alla signora è andata ancora bene.

    Risposta
  • 9 Giugno 2013 in 21:47
    Permalink

    Per fortuna è andato tutto bene, ora possiamo prenderla un po’ più alla leggere.
    Avete avuto i vostri due minuti di gloria.
    Miei eroiiiiiii!!! 😀 😀

    Risposta
  • 10 Giugno 2013 in 21:41
    Permalink

    @ paolo: Non direi che figura, direi…che tranvata!
    @ grazia: Direi che tra gli altri può accenderla anche al sottoscrittore.
    @ Skip: Magari alla fine non succedeva niente però meglio così…diciamo che ci siamo trovati al posto giusto nel momento giusto.
    ReAnto: Ce l’hai con la categoria? 😉
    @ Diana: Il caso che citi è proprio al limite, mi chiedo ancora come sia potuto accadere.
    @ mex. Grazie Milady! 🙂

    Nota. Il Caigo rimarrà silenzioso per qualche giorno.
    Ciao 🙂

    Risposta
  • 12 Giugno 2013 in 20:29
    Permalink

    Silenzioso? Sei appena tornato! Che fai scappi in Sicilia un’altra volta? 😉

    Risposta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi