canvas pagine

Cose da Smartphone

smartphone150 volte. Non è una notizia fresca di giornata ma fa sempre il suo effetto.
Chi possiede uno smartphone arriva a controllarlo fino a 150 volte al giorno, questo sarebbe emerso da uno studio effettuato dal centro Kleiner Perkins Caufield & Byers’s (e chi siamo noi per contestarli?) dove emergerebbe che tolte le canoniche 8 ore di sonno passeremmo il resto della giornata a controllare mail, sms ed altro ancora ben oltre le reali necessità.
Personalmente mi sento molto lontano da questa statistica, al lavoro tengo l’aggeggio lontano da me e di notte lo lascio rigorosamente spento, ma nel tempo libero, lo ammetto, qualche inutile occhiata ci scappa.
Idee politiche. Ė possibile che la scelta dello smartphone possa rilevare lei idee politiche di chi lo possiede? Per qualcuno forse è così.
Quando ho comprato il mio smartphone di default mi sono trovato un display dal colore rosso vivo che non ho modificato, mi va bene così e poi, diciamolo, sono pure un po’ pigro.
Ebbene, un bel giorno mi trovo con un amico al bar per un caffè, appoggio l’apparecchio sul bancone e, fatalmente, per un istante premo il tasto per illuminare il display e guardare l’ora. Sento un parlottare dietro di me ed una risatina soffocata. Afferro la parola “comunista”. Cosa dovrei pensare? Impostando il display sul colore blu diventerei di centro-destra, con il colore nero diventerei fascista e (magia!) volendo con il bianco diventerei un nostalgico democristiano. Ahh….. i luoghi comuni!
Per la cronaca andando alla cassa ho detto al mio amico «pago io compagno». Perché deludere i due simpatici tipetti?
Tifoseria estrema. Una caratteristica tutta italiana è quella del tifare contro. È una cosa che purtroppo vediamo da anni nel mondo del calcio dove l’odio per la squadra avversaria troppo spesso supera a prescindere l’amore per la propria.
Questo mal costume sembra abbia contagiato anche il mondo degli smartphone e vede in contrapposizione i sostenitori delle famiglie iPhone, Android e Windows Phone. Ogni fazione difende a spada tratta il suo eroe tecnologico elogiandone i pregi e calcando la mano sui difetti (presunti o reali) degli altri.
Ovviamente quasi tutti glissano sui difetti (anche in questo caso presunti o reali) dei propri apparecchi ma che ci volete fare…al cuore non si comanda.

Share

, , , , ,