Dura la vita del bebè

baby_graysky

Fai due chiacchiere tra amici ed ecco che genere di storia può capitare di sentire.
«Dimmi, come ti va con il lavoro. Ho sentito che il tuo capo è un bel tipo, non si fa mancare nulla. Auto sportiva, barca a vela…eh?».
«Certo, lui se la passa bene ma è preoccupato per suo fratello. È diventato papà da poche settimane».
«E quale sarebbe il problema? È diventato zio, dovrebbe essere contento».
«Si, ma tu non conosci suo fratello e sua cognata! Lei ha partorito il figlio nel bidet!».
«Cosa?!»
«Già! Le sono iniziate le doglie ma non ci ha fatto caso. Era convinta di stare solo al quinto mese di gravidanza».
«Mi prendi in giro?».
«Assolutamente no! Il bello è che ad un certo punto lei ha capito che forse qualcosa non andava ed è andata in salotto a chiedere al marito di portarla in ospedale.
Sai cosa ha risposto lui? “Ok. Appena finisce la partita”. Stava guardando la sua squadra del cuore su Sky! Così lei è tornata in bagno e dopo un po’ è nato il bambino».
Vorrei dire qualcosa, magari fare una battuta, ed invece per la testa mi passa un unico pensiero: «Povero piccolo! Spero che i tuoi genitori crescano in fretta, altrimenti per te sarà veramente dura!».

(Immagine sotto licenza C.C. di graysky)

13 pensieri riguardo “Dura la vita del bebè

  • 4 Settembre 2013 in 17:51
    Permalink

    Ma è una barzelletta? Al quinto mese hai già fatto due ecografie e l’età gestazionale risulta chiara….quindi anche se si era resa conto di essere in gravidanza un po in ritardo, questi esami l’avrebbero riportata all’età giusta.

    Rispondi
  • 4 Settembre 2013 in 17:53
    Permalink

    Le doglie….sono dolori cui è difficile non farci caso… Ripeto secondo me è una barzelletta!

    Rispondi
  • 4 Settembre 2013 in 18:19
    Permalink

    @ semplice: Lo vorrei sperare anch’io! Il punto è che il tipo che mi ha raccontato la storia è si un allegrone ma non mi risulta essere uno di quelli che ingigantiscono le cose.
    Conosco anche suo il datore di lavoro e so dell’esistenza di questo fratello minore quindi non si tratta di personaggi di fantasia.
    In sintesi va male comunque la si voglia vedere.
    Se La storia è vera… parla da se.
    Se è inventata i protagonisti avrebbero forti motivi per lamentarsi di queste “chiacchiere”.

    Rispondi
  • 4 Settembre 2013 in 18:33
    Permalink

    Tra cinque e nove mesi di gravidanza c’è una bella differenza …o lo sono o lo fanno . Se è vero, meno male che il bebè è nato senza problemi perchè gli angeli custodi esistono e si sono dimenticati di avvisare i servizi sociali.

    Rispondi
  • 4 Settembre 2013 in 18:41
    Permalink

    Solo una domanda.
    Ma quanti anni hanno i due sposini? 12? E’ vergognoso. 👿

    Rispondi
  • 4 Settembre 2013 in 20:21
    Permalink

    E poi come hanno chiamato il piccolo. Sky? Bidet? Uno così non può avere un nome normale! 😛

    Rispondi
  • 4 Settembre 2013 in 21:14
    Permalink

    Vero, può sembrare una barzelletta ma queste cose purtroppo succedono.
    Una mia conoscente anni fa ebbe un bambino quasi senza accorgersene.
    E’ vero che non era praticamente ingrassata ma aveva anche fama di essere poco sveglia. Penso che la coppia di cui parli appartenga alla stessa categoria, se è così andavano seguiti con attenzione, quel bambino è stato fortunato a nascere.

    Rispondi
  • 5 Settembre 2013 in 13:11
    Permalink

    Sarebbero perfetti per la riedizione del film Senti Chi Parla.

    Rispondi
  • 5 Settembre 2013 in 21:13
    Permalink

    @ Skip: Mi sono immaginato un angelo custode bello corazzato, una specie di Terminator con le ali. Uno normale non bastava.
    @ mex: Dovrebbero essere ultra trentenni…mah…
    leonardo: 😀 questo non lo so!
    @ dexter: Gravidanze “strane” possono capitare ma questo è un caso veramente al limite.
    @ Sig Giovanni: Oscar garantito! 😉

    Rispondi
  • 5 Settembre 2013 in 23:07
    Permalink

    Oh madonna…mi immagino quando capiranno che il piccino piange per necessità e bisogni di amore e rispetto e non lo mettono in una stanza a parte a mo di liberiamoci piange troppo..perché alle cacche e coliche lei se fa una crisi isterica e lui alcool e partita…e poi si pagheranno la babysitter per 12 ore perché non sapranno che sono genitori…povero piccino.

    Rispondi
  • 5 Settembre 2013 in 23:12
    Permalink

    Mia sorella il quarto bimbo lo fece in bagno..non si accorse…perché tutto venne troppo veloce…ma fu intelligente si accoscio a terra e non nel bidet..e mise degli asciugamani per terra..ed era da sola a casa con la bimba di sette anni…e gli disse chiama la vicina..si sentono le doglie…ma credo che la signora…poretta…era tra le nuvole..:-))

    Rispondi
  • 7 Settembre 2013 in 22:01
    Permalink

    A dimostrazione che la realtà tante volte supera le più assurde fantasie 🙁

    Rispondi
  • 9 Settembre 2013 in 16:41
    Permalink

    @ Rosa: Sono benestanti e baby sitter possono permettersene un esercito.
    Speriamo subentri e vinca l’istinto da sano genitore.
    @ amistad: Su questo mi sono rassegnato da tempo.

    Rispondi

Rispondi a leonardo Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi