Sei disabile? Niente soldi!

bancomatMi fermo ad uno sportello bancomat per un prelievo di contanti.
Mi inerpico sull’assurdo gradino che dovrebbe consentire un più agevole utilizzo della tastiera, peccato che in questo modo non riesca a vedere una mazza sul monitor! La luce del sole ne disturba l’immagine.
Scendo dal gradino ed assumo una posizione sul genere “gru all’attacco” che mi permetta di prelevare questi dannati soldi. Ah… ovviamente ci scappa un pensiero poco gentile verso il genio che ha progettato quella postazione ma capirete che non è per cattiveria, se lo merita.
Come se non bastasse, tanto per tenermi ancora su di giri, mentre digito il pin sulla tastiera avverto una presenza alle mie spalle (troppo vicina per i miei gusti), completo l’operazione, metto in tasca il denaro e faccio per allontanarmi ma è li che incontro lo sguardo della persona che mi stava alle spalle.
È un uomo sui sessant’anni seduto su una carrozzina elettrica, mi guarda e dice: «Per favore ho bisogno d’aiuto, le do il mio bancomat e le dico il pin, mi può prelevare del denaro? Come vede non arrivo fin lassù».
Colto di sorpresa per un attimo resto in silenzio, quindi prendo la tessera dalle mani dell’uomo e lo aiuto nell’operazione di prelievo. Gli do i soldi, facciamo due chiacchiere, quindi ci salutiamo ed ognuno si allontana per la sua strada.
Mi fermo per un istante e mi giro: guardo l’uomo sulla sua carrozzina e poi lo sportello bancomat, ripenso al genio che lo ha progettato (genio….).

10 thoughts on “Sei disabile? Niente soldi!

  • 19 Gennaio 2014 in 18:30
    Permalink

    Nel condominio dove abito se viene a trovarci una persona in carrozzina lo dobbiamo portare dentro di peso! All’ingresso ci sono due gradini praticamente insormontabili, sono anni che ci promettono una rampa. 🙁
    Buona domenica.

    Rispondi
  • 19 Gennaio 2014 in 21:10
    Permalink

    Il problema é che in questo paese chi costruisce non ha la preparazione adeguata.

    Rispondi
  • 19 Gennaio 2014 in 23:06
    Permalink

    E’ un mondo che pare fatto apposta per mettere altre croci addosso a chi già ne porta tante

    Rispondi
  • 20 Gennaio 2014 in 13:28
    Permalink

    Imbarazzante? Vergognoso? Scegli tu! 🙄

    Rispondi
  • 20 Gennaio 2014 in 16:17
    Permalink

    Come complicare la vita a chi c’è l’ha già . Servirebbe a qualcosa segnalare alla banca, all’Unione consumatori, ad associazioni ?

    Rispondi
  • 20 Gennaio 2014 in 19:07
    Permalink

    Io questa situazione la vivo in famiglia da anni.
    Posso dire che le cose nel tempo sono migliorate , lo devo ammettere, ma quello che fa rabbia sono le piccole distrazioni (le chiamo così).
    Un esempio? Locale con bellissimo e modernissimo bagno per disabili.disabili. Peccato che per asciugarsi le mani abbiano messo il solito erogatore di carta posizionato troppo in alto.

    Rispondi
  • 20 Gennaio 2014 in 22:21
    Permalink

    @ mex: E l’amministratore non interviene? Strano.
    @ getrotal: Vedi pure le ricostruzioni post-terremoti e simili…
    @ Virginia: Sa di beffa vero?
    @ Sig Giovanni: Oh, ne potremmo dire tante altre…
    @ Skip: Alcuni casi finiscono anche in televisione ma a quanto pare, superata l’indignazione , le cose non cambiano di molto.
    @ io ganimede: Mi hanno mostrato un bagno presso un distributore di benzina con la porta che si apre verso la rampa d’accesso. Inaccessibile.

    Rispondi
  • 22 Gennaio 2014 in 18:42
    Permalink

    Niente soldi anche se sei semplicemente basso! Mi sono capitati degli sportelli bancomat che io 170 cm di altezza ( come donna non propriamente bassa) avevo difficoltà a digitare il codice…. la strada di fronte allo sportello in discesa con degli scalini per pareggiare….

    Rispondi
  • 22 Gennaio 2014 in 19:17
    Permalink

    Ed i marciapiedi? Da me é come partecipare ad un rally, ed io non ho problemi di deambulazione.

    Rispondi
  • 24 Gennaio 2014 in 17:37
    Permalink

    @ semplice: Un caso molto simile a quello che ho trovato io,chissà se gli sportelli sono stati progettati dagli stessi “geni”!
    @ zago: Quella della viabilità è una piaga comune a tutta Italia,ogni anno sono tantissimi i pedoni vittime di cadute causate da marciapiedi pericolosi.

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi