14 pensieri riguardo “Dai fumati pure la coda

  • 2 Aprile 2014 in 17:07
    Permalink

    da noi, in ffss son anni che si fa

    Risposta
  • 2 Aprile 2014 in 18:32
    Permalink

    Coda di paglia? Noooooo Coda di erba! E neppure tanto buona. 😉

    Risposta
  • 2 Aprile 2014 in 22:09
    Permalink

    @ stefitiz: Anche noi, ma qualche impiegato cade dalle nuvole.
    @ Sig Giovanni: Cattiva combustione? 😛

    Risposta
  • 3 Aprile 2014 in 01:04
    Permalink

    Arti e mestieri
    Ma la droga, chi la vende?
    Apparentemente dovrebbe essere il droghiere, invece è il diversamente droghiere.

    Risposta
  • 3 Aprile 2014 in 17:47
    Permalink

    Dopo quel discorso a quello il test lo avrei fatto fare lo stesso.

    Risposta
  • 3 Aprile 2014 in 21:23
    Permalink

    Io, al massimo, risulterei positiva alla nicotina ma per ora, spero, non è sanzionabile.

    Risposta
  • 3 Aprile 2014 in 21:43
    Permalink

    Scusa, ma non ho compreso bene il messaggio. Chi non fa uso di sostanze stupefacenti non ha nulla da temere, sia che sia addetto alla guida di macchine, sia che svolga mansioni impiegatizie. In ogni caso la nostra privacy non esiste più sul luogo di lavoro e forse non esisteva neppure quando eravamo convinti che dovesse essere rispettata.
    Per non correre il rischio di essere licenziati dobbiamo essere perfetti lavoratori, privi di vizi e di problemi esistenziali, anche se la vita ce li crea gratuitamente.

    Buona serata

    Elisa Mirabella

    Risposta
  • 3 Aprile 2014 in 22:31
    Permalink

    @ il THeO: Sembrerà banale ma non ci sono più o droghieri di una volta.
    @ mex: Già, ma la legge dice di no.
    @ diana: Puoi sempre auto-sanzionarti! 😛
    @ Elisa Mirabella: Purtroppo il semplice buon senso non funziona, in questi anni ci sono stati troppi casi d’incidenti sul lavoro causati dall’abuso di sostanze d’ogni tipo.
    Dove non arriva la cultura ed il buon senso arriva (in qualche modo) la sanzione.
    Non è bello ma purtroppo oggi va così.
    — ps: Ci si legge domani —-

    Risposta
  • 4 Aprile 2014 in 21:45
    Permalink

    @ Viginia: Chi si scusa si accusa! Evidente.
    @ Mara: Vero. Resta solo un pizzo di amarezza per quella “mattinata buttata via” a causa dei vizietti altrui.

    Risposta
  • 5 Aprile 2014 in 12:13
    Permalink

    Forse questi controlli sono necessari, ma la sensazione che siano eccessivi ce l’ho. Se ti fai una canna risulti ancora positivo a 15 giorni di distanza. Che un povero cristo che guida un muletto non si possa fare una canna con gli amici il sabato sera… sì, mi sembra un’ingerenza nella vita privata.

    Risposta
  • 6 Aprile 2014 in 14:15
    Permalink

    @ meninasallospecchio: Vero, si va a toccare la vita privata. Purtroppo le normative non contemplano mai le eccezioni o il buonsenso. Fin tanto che non si trovano soluzioni migliori e la gente cambia atteggiamento non ci sono alternative.
    Sempre meglio un collega costretto a “rinunciare” a qualche spinello piuttosto che ferirsi (o peggio) a causa di un altro collega cotto di mdma.
    @ Skip: Salviamo pure l’altro mezzo? 😉

    Risposta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi