canvas pagine

Nervosetto

Licenza: CC0 Public Domain Avete presente quando si dice “predicar bene ma razzolare male?”. Ecco, io ne sono la testimonianza vivente. Ogni volta che qualcuno mi chiede informazioni e suggerimenti su wordpress ne lodo tutte le caratteristiche ma allo stesso tempo raccomando un uso costante degli strumenti di backup in occasione di ogni singolo aggiornamento, di ogni singola manutenzione perché “non si sa mai”, l’imprevisto è sempre in agguato.
Ora ci si aspetterebbe che il bravo blogger desse l’esempio ed invece no!
Un piccolo ritocco al blog, sembra tutto ok, ma invece di cliccare su “chiudi” selezioni “cancella”. Poco male, riapri il tutto per ripristinare la schermata precedente ma ecco l’imprevisto! Una breve interruzione elettrica e la linea internet ti fa ciao!
Ritorna la connessione (per inciso dopo questa caduta ha funzionato da cani per quasi una settimana) e accedo nuovamente a wordpress ma a questo punto, per ragioni oscure, non riesco a ripristinare le impostazioni precedenti.
Ora un semplice backup avrebbe sistemato tutto ma il pollo (io) non l’ha fatto, quello più recente è vecchio di settimane, il che vuoi dire perdere i post ed i commenti più recenti.
Provo a trovare una soluzione al problema ma i suggerimenti trovati nei forum non mi portano a nulla di buono, riesco solo ad incasinarmi ancor di più tanto che decido di reinstallare prima l’ultima versione di wordpress senza ottenere alcun risultato e poi l’ultima versione del template e qui, per fortuna, riesco a ridare vita al blog.
Adesso è quasi tutto normale, ho ripristinato le funzioni principali tralasciando solo degli aspetti marginali che magari andrò a ritoccare più avanti ma solo dopo aver creato copie di backup per ogni cosa e nel dubbio pure una seconda tazza di té sulla scrivania.
Battute a parte, che siate dei blogger, dei webmaster in erba, ma anche dei modesti fruitori di computer che conservano le bollette del gas o le foto delle vacanze ricordate: copie.
Copie, copie e ancora copie di tutto quello salvate nel pc. La tecnologia è bella, utile, comoda ma anche traditrice. Meglio non fidarsi.

Share

, , , , ,