Baby Sprint!

Nella mia zona c’è un un grande negozio dove trovi un po’ di tutto, dai casalinghi, all’arredamento, all’elettronica, alla ferramenta, ecc… diciamo che mancano solo abbigliamento e alimentari. Il negozio è ben strutturato ma, a mio personalismo parere ha un difetto: il pavimento ha piastrelle piccole con fughe larghe e profonde.
Questo cosa comporta? Semplice! quando ti muovi con il carrello sembra di stare sul treno: “cla-clang, cla-clang, cla-clang…..” sopratutto se stai trascinando uno di quei piccoli carrellini di plastica.
Ebbene tempo fa mi trovavo all’interno di questo negozio e, mentre avanzo con tutta calma in direzione del reparto che m’interessa sento un secondo “cla-clang, cla-clang, cla-clang” suonare quasi a sincrono con quello del mio carrellino. Mi fermo, intorno a me si muovono altri clienti ma nessuno ha il carrello.
Riprendo il cammino e come d’incanto riprende il secondo “cla-clang, cla-clang, cla-clang”.
Mi fermo nuovamente, mi giro un attimo e la vedo: saranno al massimo ottanta centimetri di bambina dalle chiare origini Cinesi che trascinano un carrellino grande quando lei.
Riprendo nuovamente il cammino ed ovviamente riprende anche il secondo “cla-clang, cla-clang, cla-clang” ma questa volta so da dove arriva.
Accelero leggermente il passo, quanto basta (penso) per allontanarmi alla rumorosa presenza, ma non è così! Sento che anche il secondo carrellino sta viaggiando più velocemente.
Non serve neppure che mi giri, la bambina mi ha affiancato sulla destra e mi da un paio di occhiate di sfida (?).
Accelero. Accelera pure lei.
“Cla-clang, cla-clang, cla-clang!”
“Cla-clang, cla-clang, cla-clang!”
“Cla-clang, cla-clang, cla-clang!”
Sento addosso lo sguardo stupito degli altri clienti ma ormai è tardi: Altro che treno! In due facciano più baccano dell’intera rete ferroviaria!
Comunque mi fermo, sono arrivato allo scaffale che cercavo e li mi sorge un dubbio: “ma dove sono i genitori della bambina?”
Lei è tranquilla, gira in cerchio a pochi metri da me forse ipnotizzata da quell’ossessivo “cla-clang, cla-clang, cla-clang”. Allungo lo sguardo e li vedo, una coppia di giovano Cinesi si sta avvicinando con tanta calma (senza carrello). Per scrupolo attendo che raggiungano la piccola e si allontanino insieme.
Così avviene, o almeno, i movimenti lo lasciano intuire perché la bambina sta nuovamente qualche metro davanti a loro, probabilmente a caccia di nuove sfide.

13 pensieri riguardo “Baby Sprint!

  • 22 Maggio 2017 in 13:52
    Permalink

    😆 L’ho sempre pensato, fare shopping insieme a te deve essere uno spasso! 😆

    Risposta
  • 22 Maggio 2017 in 17:41
    Permalink

    Noooo! Cina batte Italia nella corsa con i carrelli??? 😆

    Risposta
  • 22 Maggio 2017 in 22:16
    Permalink

    “Cla-clang, cla-clang, cla-clang!”
    “Cla-clang, cla-clang, cla-clang!”
    Dovrebbero tenere la musica alta come fanno in tanti negozi, si eviterebbe l’imbarazzate effetto treno.

    Risposta
  • 23 Maggio 2017 in 08:53
    Permalink

    marò quelle mattonelle…avrei già cambiato supermercato…inutile blu, i cinesi saran piccini ma di una forza 😀 ! ciau

    Risposta
  • 23 Maggio 2017 in 14:06
    Permalink

    La piccola ha un futuro da leader

    Risposta
  • 24 Maggio 2017 in 14:26
    Permalink

    Probabilmente per la bimba era solamente un gioco, divertirsi a spingere il carrello vuoto, piace a tanti bambini, non solo cinesi :-).
    Se vogliamo guardare ad altro…piccola competitrice straniera del mercato, cliente in erba, insomma son mica come i nostri bambini che stanno dentro al carrello spinti da mamma o papà invece che fuori a spingere 🙂

    Risposta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi