canvas pagine

Caccia le zanzare con la nebulizzazione

L’estate è certamente uno dei momenti più piacevoli dell’anno ma si sa, c’è sempre qualche antipatica controindicazione. Una di queste è rappresentata dalle zanzare, quei piccoli animaletti che hanno nella loro vita un unico scopo: romperci le balle.
Ognuno ha il suo sistema, più o meno efficace, per difendersi dalle zanzare e non starò certo qui ad elencarli, mi limito a descriverne uno che ho scoperto da poco tempo: la nebulizzazione.
Ho visto per la prima volta questo strumento in azione durante una cena in un ristorante sito in una zona ad alto rischio zanzare (fitta vegetazione, corsi d’acqua…) e posso dire con assoluta certezza che il metodo si è dimostrato efficace.
Ma come funziona?
Ci sono due metodi.
Nel primo viene installato un impianto che va ad nebulizzare una o due volte al giorno, per pochi minuti, una soluzione d’acqua e prodotto ecologico antizanzare.
Nel secondo (quello che ho visto) si utilizza solo acqua. Il sistema nascerebbe come sistema di rinfrescamento e abbattimento polveri ma si dimostra super efficace anche contro le zanzare che vengono “infastidite” dalla temperatura più bassa e quel velo di umidità che posa sulle loro fragili alucce.
Ovviamente cambia completamente il funzionamento della macchina. Non più una o due nebulizzazioni al giorno ma brevi irrorazioni di alcuni secondi a intervalli di pochi minuti (vedi video in coda al post).
Va anche detto che per un uso casalingo temo che i costi non siano molto convenienti. Tutti quei «chiedi un preventivo» presenti nei siti dei produttori/distributori lasciano intendere che si tratti di prodotti rivolti ad un target professionale e le alternative economiche proposte su Amazon e simili dubito possano dare gli stessi risultati.
L’unica consolazione è che adesso, entrando in un locale dove sono presenti questi deterrenti contro le zanzare, sappiamo che potremo passare una serata tranquilla senza il rischio di doverci schiaffeggiare di continuo.

Share

, , , , , ,