Evoluzione delle mutande

Tra la posta che ho ricevuto in questi giorni “emerge” questa simpatica (anche se non recentissima) immagine. Il testo non ha bisogno di spiegazioni:” Nel 1900 per vedere il sedere bisognava spogliare le mutande. Nel 2007 per vedere le mutande bisogna allargare le chiappe!” Mi chiedo… ma possiamo usare le mutande come unità di misura temporale? L’immagine è stata realizzata con l’ovvio scopo di divertire però, sotto sotto… ci sono delle buone basi su cui riflettere. 🙂

6 pensieri riguardo “Evoluzione delle mutande

  • 23 Dicembre 2008 in 13:28
    Permalink

    In 100 anni sarà cambiato anche il contenuto della mutanda?

    Rispondi
  • 23 Dicembre 2008 in 17:34
    Permalink

    Caigo e geronimo:
    Non venitemi a dire che il vostro è interesse scientifico sull’argomento 😆

    Rispondi
  • 25 Dicembre 2008 in 15:55
    Permalink

    W la mutanda e chi la comanda!
    Buon Natale a tutti!!!! 🙂 🙂 🙂

    Rispondi
  • 27 Dicembre 2008 in 23:51
    Permalink

    L’inventore della mutanda presenta al re la sua innovativa trovata.

    Il re trova subito un difetto: “Ma non si riesce a capire quale è la parte davanti e quale è la parte di dietro!”.

    “Ha ragione sire. Ma lasci passare un paio di giorni e diventa chiarissimo: la parte davanti è quella gialla, mentre quella di dietro è quella marrone”

    Rispondi
  • 4 Gennaio 2009 in 15:07
    Permalink

    però il perizoma dà indubbi vantaggi, per esempio se cambi taglia (ma anche 2 o 3), lui va sempre bene!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.