canvas pagine

Happy. Un videoclip lungo 24 ore

happyPharrell Williams è indubbiamente uno dei maggiori talenti musicali degli ultimi anni: cantante, produttore, autore di colonne sonore, ecc… l’artista non si è fatto mancare proprio nulla! In particolare è con il cinema che la sua popolarità è cresciuta negli ultimi mesi grazie alla canzone “Happy” inserita nella colonna sonora del film d’animazione Cattivissimo me 2.
Alla canzone è collegato un videoclip di grande successo, un successo che ormai si può definire virale viste le numerose parodie presenti in rete. Il videoclip in se è molto semplice: si vedono Pharrel ed altre “comparse” alternarsi in vari momenti di canto e ballo, circa quattro minuti di allegria allo stato puro. Ma come è nato questo videoclip?
L’idea originale era quella di utilizzare il solo Pharrell riproponendo la scena di Cattivissimo me 2 dove si vede Gru ballare sulle note della canzone ma poi lo stesso Pharrell ha deciso di andare oltre coinvolgendo nel progetto il team Parigino WAFLA (We Are From L.A.) ovvero Clemente Durou e Pierre Dupaquier. Dalla loro collaborazione è nato quello che probabilmente è il videoclip più lungo di sempre: un videoclip di 24 ore.
Il progetto prende il nome di di “24 Happy Hour” e può essere così descritto: 400 persone eseguono la canzone di quattro minuti, tra cui Pharrell e qualche celebrità (l’ex cestista Magic Johnson [05.36 AM], il cantante Sergio Mendes [10.32 AM] , l’attore Jamie Foxx [05.28 PM], ed altri ancora…) Pharrell fa la canzone 24 volte, all’inizio di ogni ora, seguito da 14 repliche all’interno di tale ora. Il tutto viene ripreso in simil-presa diretta con un’unica steadicam.
Da Hollywood a Silver Lake, da Echo Park a Downtown nel corso delle 24 ore si può vedere buona parte di Los Angeles e questo, ovvero riprendere le vie della città, a detta della produzione è stata la parte più complessa della realizzazione per via delle autorizzazioni necessarie. Una volta ottenute le autorizzazioni e completato il casting sono partite le riprese che hanno impegnato lo staff per 11 giorni, ognuno con 42 configurazioni e ben 10 miglia di “camminata” , una performance di tutto rispetto, in particolare per Jon Beattie (l’operatore steadicam) costretto a trasportare la pesante macchina per ore ed ore.
L’aspetto più interessante di questo videoclip (e che lo rende unico) sono la sua freschezza e la sua spontaneità. Dal casting non sono usciti solo ballerini professionisti ma anche persone normalissime che hanno avuto una sola possibilità di ascoltare in anteprima la canzone prima di lanciarsi nella loro unica performance senza possibilità di ripetizione per correggere eventuali errori. Ad altri non è stato il vantaggio del pre-ascolto, si tratta delle persone “reclutate” sul campo senza alcun provino, il risultato è qualche imperfezione nel ballo, un playback non sempre sincronizzato, le facce divertite ed a volte perplesse di alcuni passanti, insomma, un cocktail di professionalità e folle improvvisazione che rende “24 Happy Hour” una delle idee più innovative di questi ultimi anni.
A tal proposito Pharrell ha detto: “Il miglior lavoro viene da persone che sono motivate dalla crisi. Quando qualcosa interrompe l’idea originale, si può rispondere con qualcosa di meglio”.
Note: Il video completo si può vedere su 24hoursofhappy.com. La funzione interattiva con l’orologio che permette di sezionare le ore funziona correttamente su Chrome, altri browser danno qualche problema. Il video è comunque presente anche su youtube diviso in spezzoni da un’ora.
1AM2AM3AM4AM5AM6AM7 AM 8AM9AM10AM11AM12AM1PM2PM3PM4PM5PM6PM7PM8PM9PM10PM11PM12PM

Share

, , , , , ,